Disco del giorno
album DUE - Portfolio

Portfolio DUE


2014 - Rock, Psichedelico, Jazz

Leggi la recensione

Descrizione a cura della band

DUE. Una sola parola per tre possibili significati diversi in italiano e in inglese. “Due” come dualismo/ambivalenza; “due” come “necessario, dovuto”; “due” forse semplicemente come il nostro secondo LP. Con “The Standing Babas” avevamo cercato di esprimere un'idea di musica volta maggiormente alla contemplazione e alla sospensione (standing babas, Khareshwari, indù che fanno voto di rimanere sempre in piedi). Con questo nuovo disco si esplora una nuova strada per concentrarsi maggiormente sul dinamismo e il movimento. La stessa copertina va in questa direzione, con un foto cinetica che vuole dare il senso del movimento e dell’energia.
Anche la musica segue il concetto di dualismo. I brani della prima metà del disco hanno come obiettivo il “tempo”, con sezione ritmica in primo piano. La seconda parte del disco presenta invece brani più articolati, con diverse sezioni e cambi di clima. Se nella prima parte del disco le voci di Laura Loriga e Claudia Domenichini sono estremamente presenti e caratterizzanti, la seconda parte dell'album viene chiusa dalla suite “Three song about Lenin”, nata dalla sonorizzazione del film muto omonimo di Dziga Vertov e interamente strumentale, col contributo di Jukka Reverberi dei Giardini di Miro’ alle chitarre e un quartetto d’archi. Il lavoro di unione tra musica e immagini è da sempre parte importante del loro mondo sonoro. Le immagini di Vertov sono state la fonte d’ispirazione per questo lavoro e la musica trova nell’accompagnamento visivo il suo pieno compimento.

Credits

Band members:
Tiziano Bianchi; trumpet, flugelhorn, keyboards, piano, wurlitzer, bass, voice on tracks 2,3 Emilio Marconi; guitar Bojan Fazlagic; guitar, keyboards
Marco Rossi; bass, guitar
Stefano Bizzarri; drums, voice on track 3
Additional musicians:
Laura Loriga; voice on tracks 3, 5, 6
Claudia Domenichini; voice on track 1
Jukka Reverberi, guitar on track 7
Denis Zannani, violin on track 7
Montserrat Torres, viola on track 7
Paola Herbertson, cello on track 7
Lorenzo Rotteglia, percussions on tracks 2, 3, 5
All songs written by Portfolio except from Criminal World, written by Metro.
Strings arrangements by Tiziano Bianchi.
Recorded and mixed between October 2013 and January 2014 at Bunker Studio in Rubiera, Italy, by Andrea Rovacchi and Gabriele Riccioni.
Mastered by Davide Barbi.
Cover photography by Martina Bianchi.
Artwork by Martina Bianchi and Portfolio.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati