Descrizione a cura della band

Nato il 16 Agosto del 1982 in una periferia di Roma, fin da bambino coltiva una irrefrenabile
passione per il canto e la scrittura. Lavora nel campo musicale già all'età di 6 anni . Cresce affascinato dalla scrittura italiana, attratto altresì dal suono del rock inglese e americano.
All'età di 14 anni, entra a far parte di un gruppo come autore e cantante, chiamato Dark Seviour, con il quale lavora su pezzi inediti, e cover.
A 18 anni, inizia a studiare nella scuola di Alberto Giraldi Domani Musica prendendo lezioni di canto da Letizia Mongelli e di chitarra da Alessandro Clementoni. Nei primi anni del nuovo millennio continua a scrivere canzoni e, nella stessa scuola, inizia a studiare la tecnica dell'arrangiamento.
Nel 2005 incontra Fabio Celli, con il quale collabora nello scrivere brani inediti e, con quest'ultimo, prende vita il progetto di una rock band chiamata LIBERO MODO. Si aggiungono al progetto altri musicisti, Emanuele Marafini (chitarra), Simone Miccoli (Basso), Fabio Folchi (batteria). Libero Modo sarà in seguito la guida per una strada ricca di esperienze sia dal punto di vista dei live sia nel lavoro di studio: nel primo caso tra concorsi regionali e nazionali come Emergenza Rock, Video Festival Live, Tour music Festival, Trofeo Mia Martini, con distinte posizioni in classifica, e vari concerti nei locali della capitale, tra i piuù importanti Stazione Birra; nel secondo caso realizza professionalmente il suo primo album come compositore ed autore del gruppo, intitolato LA VOGLIA DI VIVERE, elaborato nello studio DO IT di Patrizio Palombi ad Artena, in provincia di Latina, ed uscito il 2 dicembre 2009, anche grazie all'arrangiatore dei brani: Alessandro Clementoni.
Nel 2010 decide di intraprendere la carriera solista.
Incide il suo secondo Album "Il Garzone di Periferia" nello studio DO IT di Patrizio Palombi , ed uscito il 20 settembre 2013 per la ConcertOne di Giampaolo Cantini.
Raccontare ciò che vive tra note e rime è quel che lo rende felice, cercando di rapire l'attenzione di chi ascolta per poi provare a regalare un'emozione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati