Descrizione

L'Ep contiene 7 brani inediti registrati completamente live all'interno di una sala ripresa, guardandosi in faccia e sudandosi addosso.
Se si ascolta attentamente (specie in cuffia), si può sentire l'effetto che cercavano; ogni stumento rientra negli altri microfoni ed oltre a questo un panoramico riprende per intero la sala, dando all'ascoltatore la sensazione reale di poter percepire "visivamente" la dimensione della stanza e la collocazione dei vari musicisti all'interno della stessa:
è tutto volutamente "asciutto" e "non prodotto", perchè i Recattivo per questo disco hanno voluto tornare alle origini, alle loro origini: al sound sporco, immediato e graffiante del grunge anni '90, senza farne parodia o revival, solo integrando l'approccio tipico del genere con ciò che la band è divenuta oggi.
I testi, fieramente in italiano, mantengono la poetica dell'analisi introspettiva e visionaria del proprio sentire
(venutasi a rappresentare nel tempo come parte della cifra stilistica della band), dei fantasmi e degli eroismi personali; letterariamente in Rivolta contro il reale, pur senza mai cadere nella critica sterile.

Uno sguardo al passato, ben piantati nel presente, per cogliere direzione futura.

Detto questo, se ciò che ci si aspetta da questo lavoro sono strizzate d'occhi e soluzioni morbide e comode, i Recattivo ne sconsigliano vivamente l'ascolto, poichè con "Eroi di niente" la band richiede un'Ascolto attento, quasi Sacrificale: come lo era quello per la musica dei cantori greci, che nel raccontare la storia degli déi, trasformavano il loro Canto in un tutt'uno con pubblico, musicisti, dèi e vita tutta; musica che si fà storia di un Universo che conosciamo disgiunto solo per nostra Colpa, per sopita Volontà.

Credits

Registrato live in presa diretta.

Martino De Paoli - batteria
Tommaso Filippi - chitarra
Frana De Paoli - basso
Simone Pittarello -voce

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati