Tracklist

Descrizione

Wonder è il titolo dell’album d’esordio della giovane rocker campana Scarlet, in uscita venerdì 9 Marzo per l’etichetta salernitana Luma Records.

Un viaggio intorno al cuore

8 tracce, 31 minuti per raccontare uno dei sentimenti più puri dell’animo umano: l’Amore. L’amore che si prova nei confronti del prossimo, di un amico, del/la compagno/a di vita o di un genitore. Lo stesso amore che d’improvviso può diventare un fardello insopportabile.

Scarlet ci conduce nel suo viaggio intorno al cuore attraverso una scrittura intrisa da sonorità rock ed alternative, tipiche degli anni a cavallo fra i ‘70 e i ‘90, affrontando tematiche delicate come la perdita di un amico per overdose, la violenza fisica e psicologica subita in un rapporto di coppia e le sofferenze di popoli straziati dalle infinite guerre dei potenti.

Figlie di un periodo di solitudine, affrontato subito dopo aver conseguito il diploma in Scenografia presso l’Accademia delle belle arti di Napoli, le canzoni raccolte in Wonder hanno avuto un valore terapeutico per Rossella poiché anche grazie ad esse è riuscita a portare fuori di sé il male che la opprimeva.

“Wonder è il mio passaporto per la libertà, la libertà di esser la donna che sognavo da bambina”



Scarlet è il progetto musicale di Rossella Sicignano, rocker campana dalle sonorità graffianti e dall’animo gentile.

Il termine progetto è utilizzato non a caso, e sta indicare quanto Scarlet sia la realizzazione di una vocazione artistica nata con la passione per il teatro, sviluppatasi in giovane età con la recitazione ed evolutasi poi nella scrittura di canzoni.

Di fondo c’è una direzione stilistica e comunicativa ben definita, e riguardo la forma ed i contenuti, e per ciò che concerne la rappresentazione di sé. La scelta della lingua inglese non è un’opzione di comodo o opportunistica ma il suono naturale attraverso cui vengono concepiti i pensieri. Nei contenuti visuali, Scarlet promuove un’immagine forte e dai colori accesi, con un look aggressivo ed allo stesso tempo sensuale.

Musicalmente il progetto richiama sonorità della scena rock a cavallo fra gli anni ‘70 ed i ‘90, dove fra le figure femminili di spicco v’era una certa signora Smith. Tuttavia, se le si chiedesse quanti punti ha in comune con la Sacerdotessa del rock ci si potrebbe sentir rispondere provocatoriamente “Patti chi?” - alla maniera di PJ Harvey degli esordi. Proprio quest’ultima, in effetti, è idealmente il riferimento più pertinente per Scarlet. Nelle sfumature però non è difficile cogliere collegamenti con altre donne che negli anni hanno contribuito notevolmente alla crescita del panorama alternative rock femminile - come ad esempio Shirley Manson (Garbage), Tori Amos o Dolores O'Riordan (The Cranberris).

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati