Descrizione

“IL CORPORALE PIACERE DELL’ESPULSIONE, biodinamiche elementari e funzioni” è il titolo del terzo disco, se così è giusto chiamarlo, di Simone Pittarello.
Registrato in presa diretta su lettore minidisc intorno alla metà del 2006, vuole essere un approfondimento documentato dell’atto decostruttivo e di ricerca nel quale il musicista si vede impegnato nei primi anni 2000: dopo “PASSAGGIO A NORDEST”, registrato pochi mesi prima, è la naturale prosecuzione, in parte provocatoria, di un processo che porta il musicista a mettere in discussione l’estetica ed il concetto stesso di Musica e lo fa in modo radicale, senza mediazione, tornando al corpo ed alla voce: in una dimensione dove il Silenzio rivendica fragorosamente il suo spazio e la sua funzione, trova spazio la critica dei codici socio-culturali, prima ancora che estetici, con i quali definiamo ogni cosa, Arte compresa. In questa prospettiva l’affermazione:
“…nulla è scontato (intende in Musica); quando anche solo un colpo di tosse si fa celebrazione dell’esistenza e poi musica…” , contenuta nelle note di copertina del disco, vuole riportare l’attenzione, criticamente, al non-simbolo di cui la musica ed il suono sono rappresentazione/non-rappresentazione: infinita Arte del Ritorno; un Ulisse che fa della sua voce e del suo corpo/canto orientamento spaziale per ritrovare la sua Itaca.

Credits

Registrato con 3 microfoni panoramici disposti all’interno di una stanza di legno in modo da coglierne l’ambiente e l’eco naturale.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati