Tracklist

00:00
 
00:00

Descrizione

In inglese SPIRE [spahyuhr] significa "guglia", "pinnacolo". Come verbo significa "innalzarsi". Parte da qui il nuovo progetto di Paolo Iocca, dopo l'ultima esperienza di Boxeur The Coeur e quelle precedenti di Blake/e/e/e, Franklin Delano e ...A Toys Orchestra: "SPIRE è la mia prima passeggiata nel campo minato della musica elettronica tout court, un universo sconfinato e perverso. Per me il passaggio da songwriter a producer ha significato ingaggiare una lotta senza quartiere con le mie debolezze, i miei preconcetti e le mie paure. Sono stato tre anni senza dare notizie consistenti, un periodo abbastanza lungo, impiegato a imparare un modo diverso di scrivere musica, a commettere ingenuità, a combattere la paura di non farcela, a sbagliare e riprovare per fare meglio. Un processo che non si arresta mai, ma che in questi anni è stato piuttosto feroce e intenso". Da polistrumentista a compositore, Iocca si è forgiato e raffinato negli umori del post-rock, lasciando ora gli strumenti convenzionali e iniziando a lavorare con un set-up minimale di macchine e laptop, costruendo le sue tracce su campioni vocali, sample e strofe di synth. Così nasce HEALING LOOPS. Un EP d'esordio di quattro tracce fatte di arpeggi, melodie oblique, synth ipnotici e bassi atmosferici, che si insinuano tra le fitte texture vocali. SPIRE spinge la mano su una sostanza che si muove all'interno di coordinate che prendono come riferimento la bass music che si agita oltremanica, groove infettati dal dub e improvvisi squarci di luce.

HEALING LOOPS è in uscita il 19 Gennaio per Random Numbers, e segna l’inizio di un nuovo percorso per Paolo Iocca, orientato verso la ricerca di una dimensione spirituale della musica, che unisca l'ascolto e il ballo in una trance diversa sia da quella del club che da quella del concerto.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati