album Concerto in Re Maggiore per Rumore - Spleen Tree

Spleen Tree

Concerto in Re Maggiore per Rumore

2011 - Stoner, Grunge, Alternativo

Tracklist

00:00
 
00:00

Descrizione a cura della band

Tutti i pezzi composti da basso, batteria, chitarra, urla, voci, risate.

Credits

Prodotto dagli Spleen Tree. Registrato e mixato da Luca Floro.
Tutti i pezzi sono composti ed eseguiti dagli Spleen Tree.
Tutti i testi sono scritti da Massimo Motta, ad eccezione della poesia contenuta in "Sonata di uno Spaventapasseri", scritta da Fernando Pessoa e recitata da Daniele Bullo.
Graphic design di Verdiana “Cremisi” Nobile.

Commenti (1)
  • SpleenMaster 31/01/2012 ore 13:29

    Il grunge in Italia. Pensieri malinconici, disagio esistenziale, sofferenza, urla. Questo, in sintesi estrema, "Concerto in RE maggiore per rumore" degli Spleen Tree, che portano il concetto stesso di spleen a confrontarsi con il grunge.

    La rinuncia a sintetizzatori, tastiere e a qualunque effettistica sulle chitarre, il ritorno a strumentazioni semplici e d’impatto (basso-chitarra-batteria), suoni ruvidi e rumorosi, fanno da cornice a testi oscuri, composti da poche strofe e permeati di disagio e malinconia. Infine la voce, sofferta, dolorosa, che sfocia in ritornelli urlati. Tutto questo fa capire che il grunge in Italia si può fare e anche bene.

    Certo, la notevole influenza dei Verdena si sente eccome, ma rimane tale, non prende il sopravvento sullo stile musicale degli Spleen Tree. Insomma, i ragazzi di Cuneo riescono nel loro intento: produrre grunge in Italia. Sono ancora all’inizio, però: la base musicale c’è, l’ispirazione anche, bisogna solo riuscire ad amalgamare il tutto, per conferire alle canzoni quel magnetismo e quel disagio esistenziale che rende così particolari le canzoni dei Nirvana o degli stessi Verdena.


    di Nicolò Lombardi, 31/01/2012

    > rispondi a @Spleentree
Aggiungi un commento:

ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
> PROSSIMO >