Descrizione

"Là dentro nel buio ci sono fili di sete che abbagliano la strada dissestata del viaggio di una vita stuprata che corre.
C’è un amore prostituito e concepito morto.
C’è l’ombra di quei nodi fragili che legano un’anima slacciata.
C’è la ribellione di una sposa reclusa nel proprio lutto.
C’è la resurrezione di un tempo perduto.
C’è il patto con la vita.
C’è tutto ciò che si può interpretare, ma non spiegare.
È severamente vietato accendere la luce se si vuole davvero vedere.
Non aprite gli occhi se non volete essere vittime di uno stupro."

(Kathya West)

Credits

Kathya West _concept, lyrics, vocals, kazoo, kaos pad on guitar, harmonica
Danilo Gallo _bass, bassVI, baritone guitar, acoustic guitar, melodica, organ
Riccardo Tosi _drums, live electronics

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati