album NOWHERE - YOUVOID

YOUVOID NOWHERE


2013 - Trip-Hop, Elettronico, Post-Rock

YOUVOID
Video
0
Concerti
0

Tracklist

00:00
 
00:00
Leggi la recensione

Descrizione

Ep d'esordio autoprodotto degli Youvoid,band emergente bolognese.
"Nowhere" è il titolo scelto per racchiudere quattro brani, composti da Fabio Rossi (voce, tastiere) e Lydia Pisani (voce, chitarra), ri-arrangiati insieme ad Enrico Capalbo (basso).

Il titolo dell'album è tratto dal primo brano dell' ep, Nowhere, "non-luogo" interiore, in cui si riflettono e si amplificano sensazioni, pensieri e stati emotivi che assumono forme archetipiche (Dragon Tears), svelando alla coscienza un continuum tra sogno e veglia, realtà ed illusione.
La musica è il binario su cui queste sensazioni scorrono, scandite dal ritmo dei beat elettronici sui quali le melodie delle voci di si intrecciano, in consonanze e dissonanze essenziali.

Credits

BIOGRAFIA YOUVOID

Youvoid è un progetto che nasce nel Giugno 2011, dall' incontro di Fabio Rossi e Lydia Pisani davanti ad un pianoforte in uno di quei pochi locali di Bologna che ancora permettono a tutti di mettere le mani su uno strumento a fine serata.
Le composizioni nascono a casa, davanti ad una batteria elettronica, sulle idee musicali di Fabio e le linee vocali di Lydia. In un anno, nascono decine di pezzi, tante sessioni di pre - produzione e una crescente esigenza di sintetizzare.
Un primo provino, viene registrato da Michele Postpischl (Ofeliadorme), che successivamente,lo fa ascoltare al suo amico e fonico Enrico Capalbo, il quale rimane immediatamente colpito dallo stile minimale ed immediato degli Youvoid.Enrico entra a far parte del gruppo come bassista nell’aprile 2012.
Dopo un anno di prove e ri-arrangiamenti, gli Youvoid registrano il loro primo EP , "Nowhere" (in uscita a maggio 2013), autoprodotto, registrato da Enrico e mixato da Michele Postpischl al Soporoco Studio.
Nel frattempo, si aggiunge al gruppo Francesco Tripodi (Murder) alla chitarra elettrica.

La line up della band varia dall'ellettronica all'acustica ma il filo conduttore tra le varie influenze rimane l'essenzialità melodica dello stile compositivo

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati