B.O.T.H. - Birth Of  The Hermaphrodite” Ep

B.O.T.H. - Birth Of The Hermaphrodite” Ep

Abracadarab

2019 - Elettronica, Ambient

Descrizione

“B.O.T.H. - Birth Of The Hermaphrodite” Ep è la prima uscita discografica a nome “Abracadarab”, progetto audio solista a cura di Ahmed Gronchi (Echo Beach, The Solo Ensemble). In questo lavoro discografico , composto utilizzando synths, chitarre, batterie elettroniche, voci e svariati generatori di rumore, 4 tracce prendono vita e si ricompongono in uno speciale rituale audio che potremmo definire come una sorta di “Space Islam Blues”: un viaggio audio rallentato, aereo ed immaginifico, compiuto sorvolando sonorità tipicamente Sud Orientali, suggestive e malinconiche, ambientazioni che non vengono mai tradite neppure dalla percezione dell’ inglese (impiegato ed utilizzatato nell’ incidere i lead vocals), lingua occidentale per eccellenza..

Senza ombra di dubbio il tratto distintivo delle produzioni audio di Abracadarab, nonostante il cambio di nome e di progetto (e della svolta decisamente asincrona nelle ritmiche) è quello di assumere una posizione “da band”, ossia una posizione dove all’uomo solo e multitasking , capace di stratificare chili di layers (tipica della produzione elettronica contemporanea), si sostituisce quella di un unico elemento capace di occupare varie posizioni sul palco della produzione musicale ed in grado di mostrare complesse sensibilità strumentali, proprio come se dietro ad ogni “pista” audio si celasse un diverso componente del gruppo.

Credits

Fra i pezzi più rappresentativi del lavoro segnaliamo “Hangman”, traccia sullo svilimento e la dannazione da lavoro, e “For Aaron Swartz”, traccia dedicata all’omonimo programmatore e attivista statunitense, coautore della prima specifica del RSS e delle licenze Creative Commons, morto suicida nel 2011 dopo essere stato arrestato per aver scaricato 4,8 milioni di articoli scientifici dal database accademico americano dello JSTOR.

L’uscita di questo “Extended Play” è stata anticipata dalla preview del singolo “Hangman”, traccia conclusiva del disco a sua volta inclusa nella compilation “A.N.A.L.E. Vol.1”, raccolta di musica Ambient Noise ed Etnica prodotta sempre da “Blackash Records” nel Dicembre 2018.

L'EP è stato presentato in data 17/01/2019

L’Ep ha una tiratura limitata di 150 CD & 50 USB KEY, oltre ad essere disponibile per il download digitale. Entrambi i formati sono disponibili alla vendita presso la piattaforma Bandcamp, a questo indirizzo : blackash-records.bandcamp.c…

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia