Gli H10 nascono con grande sforzo e difficoltà, e già sono H10, ma non lo sanno. Le loro influenze sono tra le più varie, ma la più importante fu quella che nel periodo a cavallo tra Natale e Capodanno 2010 li investì costringendoli a lunghi periodi di mugugni a letto e prolungate crisi d’astinenza. Il quasi-cantante, prima di essere un quasi-bassista era un quasi-chitarrista, e prima ancora passava le giornate a contemplare il nulla già convinto di essere un grande artista. Il chitarrista era un ex-hardrockettaro, il suo soprannome di gioventù era – per ovvi motivi – Nicowelcometothejungle. La batterista è donna. Il primo nucleo si incontra tra le mura di un partito nel 2007 e da lì comincia la parabola discendente, che li porterà a decidere di formare una cover band e successivamente un gruppo, tanto se lo fanno i Southrockers possiamo farlo anche noi. Vicissitudini varie, addii, abbandoni, cazzi e mazzi e la formazione diventa a due, poi di nuovo a tre con l'ingresso di Ida. La parabola discendente è appena cominciata, godetevi la rivelazione indie rock del 2018.