Nato a Genova, il progetto acinideva è cresciuto all’insegna di un rock dall’impronta fortemente cantautoriale e teatrale, caratterizzato da un sound

Nato a Genova, il progetto acinideva è cresciuto all’insegna di un rock dall’impronta fortemente cantautoriale e teatrale, caratterizzato da un sound che sa essere tanto caustico quanto etereo, e da testi di denuncia sociale o volti a fotografare i chiaroscuri del genere umano. Scorrendo il repertorio dei loro inediti “vi si sente l’incenso e l’orina: la bestialità si congiunge al misticismo” (Gustave Flaubert).
I primi arrangiamenti erano fortemente caratterizzati da un sound elettronico, costruito dalle tastiere e dai synth di Ivan Lacatena e successivamente rivisitato dalle chitarre di Fabio Cloud giunto alla corte di Eva nel gennaio 2015.
Dopo essere stati selezionati per il contest “Wanted Primo Maggio”, hanno iniziato a esibirsi nei teatri e nei rock pub del centro-nord Italia.
In occasione della “Notte dei ricercatori” si sono esibiti ad Albenga con una duplice performance in elettrico e in acustico intitolata “Tra Letteratura e Musica”.
Nell'estate 2013 hanno vinto la prima delle finali regionali dell’Emergenza festival.
Hanno aperto gli ultimi concerti di Omar Pedrini e dei Punkreas a Genova.
Nella primavera 2014 hanno partecipato alla Fiera Internazionale della Musica di Genova e avviato una collaborazione con l’etichetta discografica indipendente Wall Records di Dante Muro.
In estate si sono esibiti in occasione del M.E.I. (meeting etichette indipendenti) a Faenza.
Nel 2015 Eva ha concepito il suo primo "figlio" che dopo una lunga gestazione è pronto a vedere la luce...