Descrizione a cura della band

Dopo 3 albums ben diluiti nel tempo, a base di Acqua e Raggia, è giunta l'ora delle ARCHEOLOGIE, il "nuovo-vecchio" album, il quarto, targato ACQUARAGGIA Le Archeologie sono 13 semplici brani, o "canzoni", composte da Giuseppe, che testimoniano i tanti tipi di musica , giovane e non, assorbiti completamente dalla nostra cultura e perciò riproponibili con composizioni originali e testi fluidi e significativi; esse provengono da ogni musica assimilata dalla Beat Generation, e sono semplici, romantiche e ben suonate da una crew di musicisti orbitanti attorno al Rinascimento Fiorentino. le Archeologie sono perciò, ironicamente, il punto fermo nella storia sul quale appoggiare il primo piede nel presente futuro ; nessuna ripresa di riscivere la storia del Rock ma lo sfizio di cimentarsi con Federico Garcia Lorca, e la constatazione di come tutte le musiche del mondo si incontrino su alcuni punti focali, su alcuni accordi ; come ad esempio, sul MI MAGGIORE 7° si incontrano il Flamenco ed il Blues allo stesso modo nello stretto di Gibilterra si incontrano e convivono religione Cattolica ed Islam, da più di 1000 anni ! Le Archeologie sono : la ballata (TOM PRAINE ,MIGLIAIA DI ANNI FA), il Blues (SE C'E' UN DIO, ATTIMO IMPAZZITO, BLUFF ), il Pop (TEMPO,CUBISTA),il Reggae (ZAHARA DESERT),il blues flamenco (VIENTO DE ATLANTICO ), il Country (QUESTE 1000 COLLINE), il Brit-Pop(ALL'ACQUA), persino il Rap figlio prediletto del Talking Blues(UP-SADDAM), intrisi di melodia e sentimento ; addirittura l' ultimo brano è una piccola sinfonia, orchestrata completamente con Archi, Fiati e Clavicembalo ! Archeologie si avvale della collaborazioe di tutti musicisti che hanno collaborato, nel quadriennio passato tra il 1995 ( LIVE ) ed il 2000 ( appunto ARCHEOLOGIE ), a portare questa musica sui palchi di tutt'Italia, attraverso una media di 150 concerti annui.

Credits

GIUSEPPE OLIVERIO Chitarra acustica Voce
GABRIELE SAVARESE, Chitarra Flamenca
FRANCESCO POLI, Armonica ;
STEFANO PUCCIANTI spadino Batteria.
PAOLO CLEMENTI viola
BERNARDO BAGLIONI e MATTEO URRO chitarre elettriche
PAOLO NALDI basso
RICHARD SHERWOOD voce in Queste Mille Colline
SANDRO MASSA tastiere
MARCELLO MASI magic, chitarra in Migliaia di Anni Fa
ANDY NDUKUBA, maestro di cerimonie

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati