Agghiastru - Ascolta Stravìa

Brano

00:00
 
00:00

Descrizione Stravìa

STRAVIA Japi a lu cielu 'ncapu di tia vegghia a trabbacca do cori toi cecca ’na stidda chi lustru ti fa pigghia lu violu 'unni scuru nun c'è. Runa l'amuri a cu sapi com'è suffriri trarutu di cu amari nun sa leva di l'occhi li stiddi caruti pigghia da lu to sonnu com'è lu to fatu. Stravìa lu so frariciu amuri crisciutu nna lu to fatu cunsuma scurusu lu suli chi 'ncoddu pusarisi 'un vosi. Stravìa lu so frariciu amuri siminatu cu lacrimi e sali al'agnuni nni la notti chi veni arricogghi mutu suffriri. Jetta lu cori narré di tia avanti a lu violu trabbacca c'è viri nni l'occhi unni idda ammucciau lu scantu d'amari, chi ti rapìu. Cun ventu stravìa lu ciatu soi vilenu chi 'nziva lu sangu meu leva di l'occhi maravigghi taffiati pigghia da la to notti comu arricogghiri vita. © 2007 INCH Productions All Rights Reserved traduzione in italiano SPARGI/Dissemina Apri al cielo su di te veglia al capezzale del tuo cuore cerca una stella che ti illumini vai per il sentiero senza oscurità. Dai l'amore a chi sa com'è esser traditi di chi non sa amare leva i tuoi occhi dalle stelle cadute cogli dal tuo sonno com'è il tuo destino. Spargi il suo fradicio amore cresciuto nel tuo destino consuma quel sole oscuro che non ha voluto illuminarti. Spargi il suo fradicio amore seminato con lacrime e sale in un angolo nella notte nuova raccoglierai un muto soffrire. Getta il tuo cuore alle tue spalle avanti nel sentiero troverai ancora un capezzale scruta negli occhi dove lei nascose la sua paura d'amare, che ti rapì. Con un vento dissemina il suo fiato veleno che sporca il mio sangue leva dagli occhi le meraviglie lordate prendi dalla tua notte come raccogliere vita.

Album che contiene Stravìa

album Straviari (Ep 2007) - AgghiastruStraviari (Ep 2007)
2007 - Rock, Indie, Folk INCH Productions
Vai all'album

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati