Leggi la recensione Video in questo album (1)

Descrizione a cura della band

"Sappiamo tutti che c'e' la casa, 'un posto buono da restarci dentro". Ma allora perche' finalmente? Perche' anche se riconosciamo il Bene di questo luogo (inteso non solo come luogo fisico, ma come tutto cio' che ci fa stare bene), ci sono tante forze che agiscono su di noi e in noi che ci portano fuori strada. Lontano da casa".
Queste le parole di Marco Fiorello, chitarra, voce e autore dei testi del trio brianzolo AIM, nome fra i più chiacchierati del panorama indipendente italiano, all'attivo 3 album, 2 ep, oltre 300 concerti in 10 anni di carriera, su e giù per la penisola ma anche in fortunati tour in Repubblica Ceca, Germania e ultimamente Malta.
"FINALMENTE A CASA", quarto lavoro in studio per la band di Fiorello e dei gemelli Camisasca, interamente in italiano: un'assoluta novità per un progetto che aveva fatto dell'inglese la propria lingua d'adozione e che solo con il precedente "We are sailing" (prodotto dal "Ministro" Federico Dragogna) aveva fatto irruzione, quasi timidamente, nella lingua di questo  troppo strano Paese con 2 brani ("Il Nemico in Casa" e "Xave"), grazie proprio alla sollecitazione di Dragogna, che aveva visto in Fiorello un grosso potenziale inespresso.
La scelta dell'italiano rappresenta per la band il tentativo di raggiungere una nuova intimità, con se stessi e con il proprio pubblico, di stanare parti della propria anima rimaste finora nascoste. Nei testi e nella musica. Coprodotto questa volta dagli AIM stessi  con FABRIZIO POLLIO (noto ai più come voce e leader degli IO?DRAMA) "FINALMENTE A CASA" è un disco estremamente affascinante, nuovo e rinnovato: non manca l'energia, a volte tenebrosa nei dischi e sempre dionisiaca sul palco, marchio di fabbrica del trio, circondata però da un'aurea di positività, specialmente nei testi: la ricerca costante di un "nido" all'interno della quotidianità, la "casa" come forza propulsiva per entrare ogni giorno nel mondo e riuscire ad amarlo e quindi a cambiarlo. Registrato in presa diretta, quasi a non voler macchiare la purezza delle intenzioni, ma anche la crudezza di un suono potente, onirico, ritmicamente serrato e compattissimo. Meno patinato, verrebbe da dire punk se questa parola avesse oggi ancora un senso. Chi li ha visti dal vivo sa di cosa parliamo: "Finalmente a Casa" è una sfida, che prova a catturare la magia nera della musica quando è una necessità e non un dovere, magia che sprigiona il trio ogni volta che sale sul palco e che è riuscita a chiudere, magicamente, in questo nuovo lavoro.
"Finalmente a casa", bentornati Aim.

Credits

Gli AIM sono:
Marco Fiorello - voce, chitarra
Marco Camisasca - basso, cori
Matteo Camisasca - batteria

Hanno collaborato:
Fabrizio Pollio - cori in "Finalmente a casa", "Vittoria" e "Non parli già da un po'".
Giuseppe Magnelli - chitarre spaziali in "Dormo in te"
Filippo Bosi - pianoforte in "Dormo in te"

Produzione artistica: Aim, Fabrizio Pollio e Corrado Bagnoli
Registrato da Lorenzo Sempio, Spazio Frequenze (http://spaziotribu.mondovisione.org/studio-di-registrazione/), Cantù (CO) nei mesi di Maggio e Giugno 2014.
Mixato da Lorenzo Sempio, InterPlay Recording Studio (www.interplayrecording.com), Milano.
Mastering di Iacopo Pinna presso Harem Studio, Milano.

Artwork di Filippo Boi - info@daboss.it
Fotografia di Danilo Crotti // danilocrotti.com
Video S.c.r.l: Produzioni video - facebook: /ideoitaly

CONTATTI
AIM: marco.camisasca@gmail.com
Facebook: /aimitaly
Stampa/Mgmt - AstarteAgency: camilla@astarteagency.it - nina@astarteagency.it
Booking - Locusta: matteo@locusta.net - luca@locusta.net
Etichetta - Tirreno Dischi: tirrenodischi@outlook.com

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati