Aldo Granese, cantautore, nasce il 28 novembre 1975 ad Atripalda (AV).A poco meno di 14 anni inizia lo studio del sassofono con il M°Domenico D'Avanzo per intraprendere poi a 17 quello del pianoforte con il M°Loretta Manfrecola, attualmente docente di Didattica della Musica al Conservatorio di Avellino. Con la maggior età eccolo al cimento con il suo primo gruppo (gli "Sfinge"), con le prime "composizioni" e con la chitarra. In seguito continua lo studio del sax e della musica jazz, sotto la guida del M°Cinzia Castiglione, leader degli "Yardbird Sax", ma anche del pianoforte classico, prima con il M°Alessandra Bellino, e poi con il M°Rosa Perciavalle fino al 5° anno di Conservatorio. Nel 2001 entra a far parte, in qualità di cantante, del gruppo del M°Rosario Rosito, i "Toledo". L'esperienza è molto nutriente e oltretutto gli da modo di conoscere validi musicisti con i quali collaborerà in seguito. Con il M°Rosito ha inoltre modo di impostare la propria tecnica chitarristica, che perfezionerà in seguito con il M°Raffaele Cardone. Sempre al 2001 risale la sua partecipazione (come cantante, chitarrista e autore) al progetto "Gravitazero", che purtroppo non va in porto malgrado le splendide idee di fondo. Gli elementi di questo gruppo confluiranno quasi per intero, successivamente, nei "Voodoo Children", dirompente blues band che ricorderà sempre con affetto. Nel 2002 fonda insieme al fratello Antonio Granese (bassista e autore) il gruppo dei "Diaspora" [l'idea risale al 1999, ma la band può definirsi effettiva dal 2002], ispirato da uno spettacolo di danza contemporanea che percorreva le tappe dell'odissea del popolo ebraico. Numerose sono state le formazioni del gruppo, la struttura e gli orientamenti di genere, ma ha sempre mantenuto una coerenza di fondo con il progetto iniziale, tendenzialmente orientato alla canzone d'autore e alla musica folk. Nel 2005 inizia a studiare canto lirico con il M°Virginio Profeta, del quale frequenta, inoltre, la classe di formazione corale nel 2007 e nel 2008 al Conservatorio di Salerno. Scopre così di possedere "...la voce tipica del baritono verdiano..." e di essere "...dotato di tutto il registro necessario al buon fraseggio...". Nel 2008 inizia lo studio dell'armonia con il M°Alfonso Vitale. Tra il 2009 e il 2010 lavora come artista del coro al Teatro "G. Verdi" di Salerno in tre opere del grande compositore bussetano, "Nabucco" (regia di Gigi Proietti), "Aida" (regia di Franco Zeffirelli), “Un Ballo in Maschera” (regia di Pier Paolo Pacini) sotto la direzione artistica e musicale del M°Daniel Oren e la preziosa guida del M°Luigi Petrozziello. Lascerà poi il teatro per l'impossibilità di dedicarsi a tutto il resto. Nel 2010 interpreta il ruolo di Cristo ne "La Crocefissione" di Rubino Profeta in un concerto commemorativo tenutosi nella Villa Floridiana a Napoli. Consegue il Diploma di Canto Lirico presso il Conservatorio "G. Martucci" di Salerno, ma continua per un altro anno lo studio del repertorio operistico con il Maestro Virginio Profeta. Nell'inverno 2010-2011 lavora, sempre come solista, con la Corale Metelliana di Cava dei Tirreni (gruppo formatosi alla fine degli anni '80) diretta dal M°Felice Cavaliere, esibendosi in diverse cattedrali del circondario salernitano. Ad agosto 2001 lavora nel Coro Lirico della Provincia di Potenza diretto dal M°Pasquale Menchise, partecipando alla rassegna "Il Molise All'Opera" (festival lirico ormai alla sua 6^ edizione) con la direzione artistica e musicale del M°Michele Gennarelli. Segue dei Master tenuti dai Maestri Giovanni Acciai, Stephen Woodbury, Marilena Laurenza, Henning Ruhe, Tobias Truniger, Ellade Bandini e Massimo Varini. Dal 2011 al 2012 studia Armonia e Composizione con il M°Antonello Mercurio nell'ambito del Biennio Specialistico in Discipline Musicali ad indirizzo teatrale in cui si laurea sempre al Conservatorio di Salerno. Da ciò deriverà l'iter successivo, che lo vede studente di Direzione Corale dal 2015. Part-time gestisce uno studio di registrazione, la "Diaspora Factory" ad Avella (AV) e collabora stabilmente con le scuole di musica "SpazioMusica" di Pomigliano D'Arco, "AranciaBlu" di Napoli e “Illimitarte” di Villaricca in qualità di docente.


FESTIVALS E CONCORSI
HA VINTO il premio della critica per la miglior canzone inedita al "Cantamartino Festival" di Ceregnano (RO) nel 2000, il 3° posto al "Festival Internazionale della Canzone Italiana d' Autore" di Acquarossa (Svizzera) nel 2001, il premio "miglior canzone inedita" al "IX festival di voci nuove" di Contursi Terme (SA) nel 2002, il premio "miglior artista finalista" assegnato da "IL TEMPO" di Roma a "Vocidomani 2003" (PE), il 3° posto al "Liveri Rock Festival" (AV) nel 2005, il premio "miglior band" al concorso nazionale per la canzone d'autore "Musica Controcorrente" a Fiuggi nel 2006, il 1° posto nelle finali regionali al concorso "Primo Maggio Tutto L'anno 2007", il 1° posto per la sezione cantautori al festival "NoceraAltroCheArte" di Nocera (SA) nel 2007, il 2° posto per la sezione brani inediti al "XVI festival di voci nuove" di Contursi Terme (SA) nel 2009, il premio "miglior testo" a "Botteghe d'Autore" ad Albanella (SA) nel 2009 e il premio "miglior testo", attribuito dalla presidenza del "Concorso Letterario Guido Gozzano" di Terzo (AL), al "Biella Festival" nell'ottobre del 2009; il 1° posto a “Una Canzone per la Pace 2012” a Napoli; il 1° posto (come autore per Il duo “Il Canto dell' Upupa”) al “Libere Voci Festival 2015” di Melito (NA).
E' ARRIVATO FINALISTA al concorso "musica e parole per la canzone d'autore" svoltosi a Bolzaneto (GE) nel 1999, al "Festival canoro città di Mugnano del Cardinale" (AV) nel 2002, al concorso "Rockgame" (NA) nel 2003, al "Premio Lunezia Giovani Autori" di Aulla (MC) nel 2004, al "VI Lennon Festival" a Belpasso (CT) nel 2004, al "VII Lennon Festival" sempre a Belpasso (CT) nel 2005, al "Festival della musica città di Cicciano" nel 2006, a "canzoni all'asciutto" a Napoli nel 2008, al "Biella Festival" nel 2008, a "Botteghe d'Autore" ad Albanella (SA) nel 2008, a "Arte sotto le stelle" a Mugnano del Cardinale (AV) nel 2009, a "Rocamblè Music & Video Contest" a Napoli nel 2010, a “Musica Controcorrente” a Collicello di Amelia (TR) nel 2012;
HA PARTECIPATO al Festival di Napoli nel 2002, a "New Generation 2002" a Castelfidardo (AN), al "Laceno Rock Festival" (AV) nel 2002, all'Accademia della Canzone di Sanremo nel 2002, a Rock Targato Italia nel 2003, all'Accademia della Canzone di Sanremo nel 2003, a "Senzaetichetta 2004" a Cirie' (TO), al "festival di Castrocaro 2004", a "My Band" a Napoli nel 2006, a "PopRockContest" ad Aversa (CE) nel 2006, a "Crazy Twine" a Napoli nel 2006, al M.E.I. di Faenza nel 2007 (in occasione del decennale), a "Scheggia emergente 2008" a Pomigliano D'Arco (NA), al "Festival di Ghedi - Premio Canzone d'Autore" (BS) nel 2008, alla rassegna promossa da "Segmenti d'Autore" a Napoli nel 2009, al “Premio PoggioBustone” nel 2012.

REALIZZAZIONI
Aldo Granese come cantante, autore e polistrumentista ha all'attivo diverse collaborazioni discografiche con artisti più o meno famosi e la partecipazione a numerose compilations di musica indipendente e alternativa. Al 2007 risale il suo album d'esordio "Per tutti i miei rifiuti, per i vini già bevuti…", la realizzazione del videoclip della canzone in esso contenuta "Il corpo e le parole" (dedicata a Moana Pozzi), prodotto dalla CastorOne Ed. Musicali per la regia di Stefano Grisoni, con la partecipazione di Letizia Letza, ora attrice di successo, nelle vesti di Moana, nonché del singolo “La tenda rossa” (dedicata al grande esploratore Umberto Nobile). Nel 2012 pubblica il secondo album, un concept dal titolo: "L'arpa dai fili di ferro", edito da Zurigo Ed. Musicali con etichetta discografica Smile Records. A gennaio del 2015 pubblica una raccolta di sonetti dal titolo “La Mia Corona” con la casa editrice Nuova Prhomos. Per la fine del 2017 è fissata l'uscita di un nuovo concept, intitolato “Sirene metropolitane ed altre oniriche suggestioni”, da quale sono già stati realizzati due videoclip: "Tango delle sirene" e "Le labbra di Lucia".

Ultimi articoli su Aldo Granese