Alessandro Zanetti - Orizzonte testo lyric

TESTO

Perché in fondo non ho mai perso
mi ripeto che il pianto mi lava la faccia
e mi disinfetta le guance
che la forza di alzarsi dal letto
è inversamente proporzionale alla facilità con cui si scivola in basso
non al numero di anime arrotolate sul materasso
che due auto affiancate non fanno una stanza
anche se quel far finta mi manca
all’ombra di un parcheggio al sole… uno sbaglio
due pazzi che fanno l’amore
che se ora non trovo risposta migliore del silenzio
al silenzio in cui tutto è avvenuto
è perché lieve è il dolore che parla, il grande è muto
che domenica è previsto bello
e me ne andrò al mare
che un giorno lontano forse avrò,
come te, le idee chiare.

Perché in fondo una volta mi hai scelto
mi hai detto, da un inverno all’altro
punta più in alto
anche se io voglio te non rimango
ragionevolmente irrazionale la volontà di mancare uno sguardo
e puntualmente salire su un treno in ritardo
che i tuoi figli crescano meglio
dentro un amore spento
d’altronde come competere con l’uomo che hai accanto
...ed io, che mi sono sentito amare così tanto.

Ti disegno un motivo per insistere
ti disegno un motivo per resistere
l’orizzonte, come vedi, non può smettere
di dividere… né di sparire, né di esistere.

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Orizzonte di Alessandro Zanetti:

Questo brano è stato inserito in alcune playlist dagli utenti di Rockit:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Orizzonte si trova nell'album A CHI RIDE PER PRIMO uscito nel 2021.

Copertina dell'album A CHI RIDE PER PRIMO, di Alessandro Zanetti
Copertina dell'album A CHI RIDE PER PRIMO, di Alessandro Zanetti

---
L'articolo Alessandro Zanetti - Orizzonte testo lyric di Alessandro Zanetti è apparso su Rockit.it il 2021-11-13 14:35:35

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia