Alessandro Zanetti - Scarica e Ascolta e Testo Lyrics Un signore addormentato che non vuole essere svegliato

Testo della canzone

C'è chi approfitta del dolore degli altri per piangere un po'
c'è chi non vuole mai rimanere solo
ci sono mamme coccodrillo che sanno tutto del loro figlio
e c'è anche chi non esce di casa perché non conosce la strada
e c'è un signore addormentato che non vuole essere svegliato
e più in là c'è un impiccato ancora vivo
ci son due galli nel pollaio e la guerra per la pace
c'è chi sta male e basta ma non ha importanza
c'è un becchino disperato perché non muore più nessuno
e c'è chi lo uccide per incrementare il PIL
e c'è la storia di mio nonno che è bella da sentire
ma il signore addormentato non vuole essere svegliato
e poi il mio vecchio amico che non si fa mai sentire
convinto che io c'abbia sempre qualcosa di meglio da fare
e Gianni che alle feste non festeggia
per non irritare chi lavora e c'ha la scusa buona
e chissà se Lidia insegna ancora
o se legge e scrive, legge e scrive, legge e scrive
per dimenticar la scuola
ma se c'è anche chi progetta la rivoluzione
con fumogeni e bombe di cartone
perché stanco di subire gli abusi del potere
e come si comanda lo vuole far vedere
pensa il militare con una croce al collo
armato di bazooka che si lamenta per il caldo
e dall'altro lato funerali di stato
e un signore addormentato che non vuole essere...
e ci sono un calciatore e un cantante di successo
in ogni trasmissione a fare promozione per un'iniziativa di beneficenza
e c'è chi fa tanti sondaggi per capire meglio i sogni
della gente a passeggio per le strade di città
e c'è chi è convinto ancora di far la storia con i numeri
e chi si sente bene solo andando dal dottore
e chi si sta ammalando e chi si è già ammalato
e c'è l'uomo che ci crede e l'uomo spaventato
e poi c'è un signore addormentato che non vuole essere svegliato.

Album che contiene Un signore addormentato che non vuole essere svegliato

album Dulcis In Fundo - Alessandro ZanettiDulcis In Fundo
2014 - Cantautore, Indie, Pop rock
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati