Leggi la recensione Video in questo album (1)

Descrizione

Cantautore, interprete, miliardario, casanova, filantropo, eroe, icona trash. Andrea Dell'amore è certamente una figura affascinate. Nasce sui social network nella migliore tradizione viral e cresce attraverso la coscienza collettiva di tutti quelli che ne hanno seguito le gesta e ascoltato la musica. Attraversa lo star system su un sentiero di emozioni forti. Esiste davvero o è solo fantasia? Difficile e forse inutile rispondere, di certo è l'emblema della profezia di Warhol (in futuro tutti avremo diritto a 15 minuti di celebrità) nell'epoca della reti sociali come pioniere dell'evoluzione della star mediatica in social celebrity. Ma questo non lo rende meno vero della maggior parte degli "artisti" contemporanei. Talmente vivo che la sua prima opera "BossaLovers" è pubblicata postuma( Dell'amore al momento della pubblicazione risultava disperso in un incidente aereo di ritorno alla sua residenza nelle isole Cayman, per poi essere stato ritrovato recentemente naufrago in un isola abitata da una tribù di sole donne). Ascoltare e seguire Andrea Dell'amore di conseguenza trascende l'esperienza del mero ascolto(peraltro gradevolissimo nella sua commistione di bossa nova e cantautorato italiano) ma significa, di fatto, prendere parte ad un atto creativo globale, al momento, unico nel suo genere, destinato a durare ben più di 15 minuti.

Credits

Andrea Dell'amore musicista giramondo. Un artista poliedrico, poli strumentista. Tra bossa nova, jazz, pop e canzone d'autore, cantando l'amore in tutte le sue forme ..

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati