Andrea Grossi, classe 1980, presenta un repertorio di brani dalle diverse sonorità, che spazia tra atmosfere jazz e latine, passando per la musica pop

Nel 2010 si auto produce e presenta la sua opera prima: “ROSSI INTIMI ASCOLTI”.
“Riesce a passare dal tango al jazz, dal popolare all'acustico dando vita ad un lavoro esteticamente perfetto il cui unico filo conduttore è la poesia; poesia non intesa come totale astrazione della realtà, bensì come mezzo naif di vivere la vita.” Jazzitalia – Mario Melillo
È finalista in diversi premi nazionali tra cui il Premio Bindi 2010 e vince il premio della critica al PMC 2009.
Nel 2014 è sul palco dell'evento organizzato dal MEI “La Nuova Leva Cantautorale degli Anni Dieci”, insieme a The Niro, Zibba, Diodato, Filippo Graziani e In.versione Clotinski. Sempre nello stesso anno è finalista al concorso “Coop for Words” all'interno del Festival della Letteratura di Mantova.
Nel 2015 è presente tra gli artisti selezionati per esibirsi al Ravenna Jazz e viene invitato dal Club Tenco ad esibirsi sul palco del Teatro del Casinò di Sanremo, in occasione dell'evento dedicato all'eros nella canzone d'autore “Pazze Idee”.
Nel 2015 presenta il suo secondo disco “CONCRETO/ASTRATTO” che esce per l'etichetta Spigolo/Brutture Moderne.