Dietro il nome Angus Mc Og ci sono Antonio, Lucio e Daniele.

Il progetto, da prima acustico e solitario, prende forma nel 2009, quando Antonio appoggia la chitarra elettrica e inizia a scrivere brani tra il folk e il songwriting d'oltre oceano. I riferimenti vanno da Neil Young, Tim Buckley, Nick Drake ad Iron and Wine, Bon Iver, Elvis Perkins, Bonnie Prince Billy. A settembre 2009 Antonio vola in Australia per rincontrarsi con il batterista, Lucio, trasferitosi a Sydney dove suona in diverse formazioni, ed insieme lavorano ai brani che vedranno la luce nel disco di debutto del 2011 intitolato Anorak:

“...Una delle migliori uscite di quest'anno...” (Rockambula)

"...Un brillante debutto (...) una personale, coraggiosa via al new folk..." (Rockerilla)

“...Anorak è un lavoro da accogliere con piacere e fiducia...” (Fuori dal Mucchio)

La formazione dal vivo si allarga con l'arrivo di Daniele al Violoncello e Banjo. Durante l'estate 2011 per Angus Mc Og è tempo di un tour di undici date lungo la costa est degli Stati Uniti, tra New York e Boston. All'inizio del 2012 è poi la volta della Francia, un tour che permetterà alla band di calcare, in altre 10 date, altrettanti palchi europei.

Come moderni trovatori, Angus Mc Og miscelano l'esperienza di un anno e mezzo sulla strada al loro stile, influenzato a sua volta da Okkervil River, The Decemberists, Mumford & Sons e Wilco.

A primavera Angus Mc Og registra Town on a river – Wasted, un doppio singolo stampato su 45 giri e distribuito in digitale, preview dei brani che vedranno la luce in Arnaut, il nuovo album della formazione, in uscita a febbraio 2013.