Antonello Casali - Confessioni di una mattina di Luglio testo lyric

TESTO

Vigliacca e anonima l'ascesi,
E lo disgusta il senso che lo coglie,
Stancano e condannano i suoi gesti
Memorie vecchie e immagini latenti

E ad ogni passo che l'ego suo sospinge
Rivive quel pensiero ricorrente
"Ho troppi volti che lo specchio non riflette,
Io sono tutto, ma in fondo sono niente"

Svaniscono gl'intrighi delle notti
Dove si alterna tra lo sciocco ed il profeta
Rimangono gli amici e falsi miti,
Ma le certezze sono una stella cometa

E ad ogni passo che l'ego suo sospinge
Rivive quel pensiero ricorrente
"Ho troppi volti che lo specchio non riflette,
Io sono tutto, ma in fondo sono niente"

E ora dinanzi quel suo foglio bianco
Confessa la sua voce più sincera
La volontà d'abbandonare il porto
Il sacrificio di una strada che sia vera.

Perché a ogni passo che l'ego suo sospinge
Rivive quel pensiero ricorrente
"Ho troppi volti che lo specchio non riflette,
Io sono tutto, ma in fondo sono niente"

"Ho troppi volti che lo specchio non riflette,
Io sono tutto, ma in fondo sono niente"

"Ho troppi volti che lo specchio non riflette,
Io sono tutto, non ha alcun senso essere niente"

CREDITS

Musica e testo: Antonello Casali Voce: Antonello Casali Violino: Claudia Medina Riera Produzione e arrangiamento: Marco Primavera per Springstudio - Liberi Cantieri Digitali

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Confessioni di una mattina di Luglio di Antonello Casali:

VIDEO Confessioni di una mattina di Luglio

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Confessioni di una mattina di Luglio si trova nell'album 3 ore e 3/4 alla mezzanotte uscito nel 2017.

Copertina dell'album 3 ore e 3/4 alla mezzanotte, di Antonello Casali
Copertina dell'album 3 ore e 3/4 alla mezzanotte, di Antonello Casali

---
L'articolo Antonello Casali - Confessioni di una mattina di Luglio testo lyric di Antonello Casali è apparso su Rockit.it il 2018-10-17 19:07:05

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO