Leggi la recensione

Descrizione

Otto canzoni sull’amore e sulla solitudine: e di come queste due cose si guardino.
Col binocolo, forse: demodé, di moda. Come ogni cosa che è quella cosa, e non necessiti di un' anima, o software, che la giustifichi.
Da una parte si vedono cose vicine, lontanissime: dall’altra mondi lontani, abitati.
La distanza dallo schermo dipende dai pollici: quella dalla realtà da venti centimetri, che è la distanza da uno schermo qualsiasi. Con una strizzatina d'occhio alla vita di mezzo: "Ad una certa età le persone cominciano a correre. Ma corrono in avanti."
Spero che torni di moda il binocolo: mica per dire che occorre guardare lontano, male che vada oltre.
Però un po’ più in là, sì.

Credits

Scritto da Antonio Fiabane
Prodotto da Fabio de Min
e Antonio Fiabane
Edizioni Fiabamusic - Piero Fiabane
Fabio de Min: pianoforti, sintetizzatori, chitarre
Alberto Mambrini: fisarmonica, sintetizzatori
Moreno dal Farra: batteria, percussioni
Lello Gnesutta: basso
Gigi Golfetto: sax
Alessandro de Crescenzo: chitarre
Registrato nello studio Audiogruppo di Belluno da Fabio de Min
Mixato e masterizzato da Gianluca Vaccaro
al Terminal2 di Roma

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati