Leggi la recensione

Descrizione a cura della band

“The Enemy Inside”, secondo lavoro di Arctic Plateau, è un album più realistico del precedente, molto meno “sulle nuvole” del precedente. Non si parla più dei sogni, ma della realtà. E la realtà non è sempre piacevole come nei sogni che vale la pena di descrivere in musica. Atmosfere cariche di nostalgia e testi che evocano momenti di riflessione su quanto sia stupido il mondo adulto rispetto alla semplicità dell'infanzia, sbeffeggiata, sottovalutata e resa inutile in quanto ormai passata; l'adulto ipocrita e dall'animo corrotto che irrompe nell'innocenza dell'infanzia plasmandola definitivamente in qualcosa che non è. Un album che si pone contro un certo tipo di violenza. Musicalmente il suono ormai caratteristico di Arctic Plateau fuso, a tratti, nella forma canzone, e viceversa.

Illustri ospiti sono Carmelo Orlando (Novembre) sul finale della canzone che da il titolo al disco, e Fursy Teyssier (Les Discrets, backing vocals in Loss and Love).

Credits

All Music and Lyrics: Gianluca Divirgilio

Produced by MK for Prophecy Productions

Recorded, Mixed and Mastered at Emerald Recordings Studio (Rome) by Luigi Colasanti Antonelli & Fabio Fraschini

Gianluca Divirgilio: Vocals, Guitars, Piano, Sampler

Massimiliano Chiapperi: All Drums

Fabio Fraschini: Bass

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati