Tracklist

00:00
 
00:00

Descrizione a cura della band

Fuck Your Dreams, il nuovo lavoro di Arse, rapper romano classe ’86, esce in digitale per Quadraro Basement. Registrato e prodotto da Dj Muf e mixato da GrandMaster Fuzy al Quadraro Basement, il mini-album suona come il rap più di impatto degli ultimi anni, ma in questo caso è votato all’introspezione, con testi frutto di riflessioni dell'artista sul’attualità e i temi politico-sociali. Le influenze musicali spaziano dal crossover al nu metal conservando sempre l’impronta del rap hardcore più sperimentale, quello più influenzato dagli altri ritmi elettronici urbani di ultima generazione.

Un ruolo di rilievo ricopre la critica attiva al modo in cui si evolve la società che, come dice Arse, “alleva generazioni senza futuro nell'illusione di una vita migliore”. Così l’artista descrive la situazione attuale: “Storditi e sedati dentro bare di cemento davanti a tv e computer programmati per soddisfare ogni impulso. Brutalizzati dai canoni che vengono imposti e terrorizzati dai grandi problemi che ne conseguono. Abbandonati da una sistema indifferente pronto a garantire grandi sogni, ma che costringe in realtà a vivere in un incubo”.

L’artwork del disco, curato dall’illustratore Blumb, è ispirato a un famoso racconto di Samuel Taylor Coleridge, La ballata del vecchio marinaio, con illustrazioni che descrivono una parte emblematica della storia: la scelta del protagonista tra “morte e morte in vita”. Continua Arse: “Questo piccolo capolavoro del romanticismo inglese parla di un vecchio marinaio colpevole di un terribile delitto contro natura, costretto a vivere nell'incubo peggiore di tutti: quello di non esistere, continuando a raccontare la sua storia per sempre”. Un racconto che cammina a braccetto con i temi principali del disco.

Fuck your dreams è composto da otto tracce con un unico featuring nella traccia finale nonché primo singolo del disco.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati