Leggi la recensione Video in questo album (2)

Descrizione a cura della band

Il concetto del babbano, secondo gli Artefici è ripreso da Harry Potter e viene usato dai maghi per esprimere superiorità nei confronti dell'uomo comune, ovvero l'uomo senza poteri magici. Quindi sostanzialmente i babbani siamo tutti, siamo noi gente qualunque, il popolo.

Credits

Prodotto da: Artefici e Daniele Spigola
Registrato, Editato, Mixato e Masterizzato da: Daniele Spigola presso ITT Livia Bottardi
Testi: Alessio Facco (NelleArti) con la collaborazione di Katia Farina (Kartagine) nei testi de "L'Era degli Ologrammi" e "L'ipocrisia del Babbano"
Musiche e Arrangiamenti: Artefici
Voce: Alessio Facco
Chitarra/Cori/Synth: Davide Palmeri
Basso: Pierpaolo Pettrone
Batteria: Luca Calabrò

Extra:
Daniele Echo Spigola: Cori su IL MIO CORPO CHE DORME
Daniel Mastrovito: Mellotron e Archi su IRIDE

Grafiche & Artwork: Valerio Masi (valerio_masi@hotmail.it)

Ringraziamento Speciale a Stefano Toni e alla VOODOO GUITARS

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati