Che cosa sono i diritti morali? Rubrica

Chiedilo all'avvocato: la rubrica di Rockit in cui l'avvocato Simone Aliprandi risponde a dubbi su diritti d'autore e dintorniChiedilo all'avvocato: la rubrica di Rockit in cui l'avvocato Simone Aliprandi risponde a dubbi su diritti d'autore e dintorni
13/03/2014

Per proporre le tue domande all'Avvocato Aliprandi, scrivi a aliprandi@rockit.it 
(leggi la descrizione della rubrica)

#45 Ho sentito parlare spesso di diritti morali. Ma che cosa si intende di preciso? Come posso tutelarli?

RISPOSTA: Rispetto al concetto anglo-americano di copyright, il diritto d'autore di matrice francese (come anche quello italiano) prevede una tutela delle opere creative che va al di là dei diritti di sfruttamento economico. I cosiddetti diritti morali sono infatti un fascio di diritti strettamente legati al lato personale e non solo patrimoniale della tutela. Grazie ad essi l'autore può sempre impedire che della sua opera vengano fatti utilizzi contrari alla sua personalità, e questo indipendentemente che egli abbia ceduto o meno i diritti di sfruttamento. Infatti i diritti morali d'autore sono diritti inestinguibili e inalienabili; ciò significa che non abbiano una scadenza prefissa per legge (e quindi possano essere esercitati dagli eredi dopo la morte dell'autore) e che non possano essere ceduti a livello contrattuale. Come avviene per i diritti di utilizzazione economica, anche i diritti morali sorgono automaticamente in capo all'autore con il semplice atto della creazione dell'opera.

Avv. Simone Aliprandi

Licenza Creative Commons
Quest'opera di Simone Aliprandi / Copyright-Italia.it è concessa in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia

Tag: avvocato

Vi raccomandiamo:

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    La città di Milano intitola una strada a Demetrio Stratos