Dal 16 al 18 dicembre torna Arezzo Wave: conosciamo gli 11 finalisti

Un nome che è la storia della musica di casa nostra, e che continua a rinnovarsi e a tenere accesi gli ampli. Scopri il programma completo del festival toscano e i nomi degli 11 artisti che si contenderanno lo storico contest tra emergenti di talento

Dal 16 al 18 dicembre Arezzo si riempie di concerti e discorsi intorno alla musica con SudWave, epigono del leggendario festival gratuito Arezzo Wave Love Festival. All'interno la competizione tra band emergenti da tutta Italia, che è da sempre il cuore del progetto organizzato dalla Fondazione Arezzo Wave Italia, e che negli anni ha lanciato alcuni dei nomi più importanti di casa nostra. Non un semplice contest, ma una realtà che dal 1987 permette alle migliori band italiane e internazionali di esibirsi su un grande palco insieme agli headliner di livello. Un pezzo di storia della nostra musica. 

La finale 2021 del contest si terrà in città il 17 dicembre – con un piccolo anticipo il giorno prima – dalle 14.30 alle 18.30: dopo un anno di selezioni e di ascolti da parte di una giuria qualificata, composta da membri del comitato di Arezzo Wave diffusi in ogni regione d'Italia, sono stati selezionati gli 11 finalisti si contenderanno il titolo nazionale. Ognuno viene da una diversa regione, dai 20 iniziali è stata effettuata una prima scrematura ed è i migliori che si sono meritati una "gita" nella meravigliosa città toscana. Ve li raccontiamo qua sotto.

Anna Bassy, cantautrice italo-nigeriana di etnia Igbo, ma nata e cresciuta a Verona. Si appassiona fin da giovanissima alla musica e al canto: reggae, soul, R&B, gospel, sono i generi di cui si innamora che la stimolano ad esplorare il suono della sua voce. Monsters è il suo ep d'esordio. 

A Lemon dalla Sicilia, progetto solista di Alessandro Moncada, tra psichedelia, funk e LO-FI. A Lemon scrive, compone, arrangia, produce, registra e suona la quasi totalità degli strumenti presenti nei suoi brani. Oltre a lavorare al proprio progetto, Alessandro collabora con diversi musicisti, sia in fase di produzione che come strumentista live. Green è il suo debutto.

Former Friends dalla Calabria. Pseudonimo collettivo di Andrea, Marco, Luca e Lorenzo. Gruppo indipendente nato nel 2013 basato su una sincera amicizia che dura "dall’infinito passato". La loro musica vuole combinare luci ed ombre di temi quali l’amore, il sesso e le problematiche giovanili con sonorità scure e uggiose. Late Blossom è l'ultimo ep.

P.F.R. Post Fata Resurgo dalla Campania, rap su musica, con 1000 influenze e 0 barriere. È un progetto che omaggia il motto di Castellammare di Stabia, formato dal rapper Mauro Marsu, (frontman dei Resurrextion dal 2002) e dal polistrumentista Salvatore Torregrossa, che spazia tra tastiere, chitarra, sax, tromba, basso, fisarmonica, percussioni e tutto ciò che suona. Il disco omonimo è anticipato dall’EP Assaggi uscito a dicembre 2020.

La Malasorte
La Malasorte

La Malasorte dalla Puglia, duo hip-hop salentino, tra rap e world music. duo nato dall’incontro tra Pierluigi Conte, in arte Proofeta, rapper, cantautore e producer e Claudia Giannotta, in arte Lamush, cantautrice e ricercatrice nell’ambito della musica di tradizione orale. Entrambi artisti attivi nel panorama leccese, pubblicano il loro primo ep insieme: RGB, dove maturano un sound radicato nel territorio, ma al tempo stesso rinnovato da influenze ed esperienze maturate in anni di ascolti e lavoro nel campo musicale nazionale e internazionale.

Le Canzoni Giuste dall’Abruzzo, nascono a Pescara nel febbraio del 2017. Il progetto è caratterizzato da uno stampo ironico-demenziale e dalla totale mancanza di appartenenza ad un unico genere. Le Canzoni Giuste sono composte da Iacopo Ligorio: chitarre, voci, musiche, testi, arrangiamenti e produzione elettronica; Bruno Contin: pianoforte, tastiere e synth, cori, testi, musiche, arrangiamenti e produzione elettronica; Flavio Piermatteo: sax, EWI e cori; Luca Degl’Innocenti: basso, cori, musiche e arrangiamenti; Gianmarco Spaccasassi: batteria, percussioni. Felici e Contenti è il loro ultimo album.

Cigno dal Lazio, è lo pseudonimo di Diego Cignitti, musicista sublacense, classe 1992. Innamoratosi del blues e di tutta la discografia di Jimi Hendrix, comincia a scrivere brani intorno al 2015 ed a pubblicarli sul suo profilo Youtube. Nel 2016 esce il suo singolo Eroi in collaborazione con il Kate Creative Studio/Matteo Costanzo. Nel 2017, in una nuova veste electro/blues, presenta 1000 Passi, il primo singolo estratto dal suo EP in uscita nel 2018 sotto la produzione artistica targata Frenetik & Orang3. 2018 esce d e t r o i t, l’ultimo brano di CGNDGI92A13I992C, il suo nuovo EP.

Wabeesabee dall’Umbria, Andrea e Saverio si conoscono da parecchi anni e insieme hanno condiviso la passione per la musica con diversi progetti. Persi di vista, dopo che Sav ha intrapreso alcuni progetti che lo hanno portato in tour per un intero anno, si ritrovano a condividere un progetto sotto la comune passione per gli stessi generi musicali. Da qui nasce il progetto chiamato Wabeesabee. Il nome nasce da "Wabi-sabi" (侘寂) che costituisce una visione del mondo giapponese, o estetica, fondata sull’accoglimento della transitorietà delle cose. Mandorla è il loro debutto.

Andrea e Saverio - WABEESABEE
Andrea e Saverio - WABEESABEE

And the Bear dalle Marche. È il progetto solista di Alexandre MANUEL, polistrumentista francese con base nelle Marche dal 1998. This Is the Darkness I Used To Tape è i suo primo album, che arriva dopo aver preso parte come cantante e chitarrista a varie formazioni musicali della regione, tutte di matrice art rock, shoegaz, indietronica. 

Les Jeux Sont Funk, dal Trentino Alto-Adige, funky soul di nove elementi di Trento: oltre ai fondatori e produttori della band Carlo Nardi (chitarra, tastiere, flauto traverso, sax tenore, talk box) e Michele Bazzanella (basso), sono entrati nel gruppo Stefano Malchiodi (batteria), Maurizio Brugnara (tastiere), Greta Marcolongo e Shanthi Roat (voci) e una sezione fiati composta da Emiliano Tamanini (tromba), Marco Pisoni (sax tenore e baritono) e Lorenzo Sighel (sax contralto e soprano, rap). Dal vivo, la loro musica è spesso accompagnata dalle proiezioni di Alberto Brodesco. Spike Lee è il loro ultimo singolo.

Est-Egò dal Piemonte, progetto alternative rock/psichedelico nato in una vecchia stalla adibita a sala prove appena fuori Torino. Gli Est-Egò sono Davide Mitrione (chitarra e voce), Nicolò Capece (basso e voce), Fabrizio Dell’Aiera (chitarra), Luca De Maria (tastiere), Alessio Sanfilippo (batteria). Frengshui è il loro ultimo singolo, dopo il debutto con un disco omonimo nel 2016, con cui la band ha ricreato a livello sonoro dimensioni fantascientifiche e cosmiche.

 

Il programma:

15-18 dicembre 2021 - 4/a edizione di SudWave

Non solo concerti, non solo un premio conteso tra gli 11 finalisti in gara, ma anche incontri con alcuni tra i più importanti esperti europei del settore, per parlare di musica e altro. È questo SudWave, il festival e convention (giunto alla quarta edizione) sul modello di Eurosonic o del Mama di Parigi, che ha lo scopo di essere il punto di riferimento del sud Europa, con i migliori nuovi artisti italiani (tra essi anche i finalisti di Arezzo Wave Music Contest, ma non solo) e i migliori artisti di Francia, Spagna, Grecia e Portogallo, scelti tra i migliori presenti a Eurosonic, a Groningen e proposti dai più importante festival europeo di Yourope. SudWave 2021 si aprirà con Arezzo Wave in Paris, l'evento parigino (in collaborazione e con il sostegno dell'Istituto Italiano di Cultura di Parigi) che ha lo scopo di valorizzare la musica italiana e promuoverla a livello internazionale. Si esibirà a Parigi, il 15 dicembre, Cordio, cantautore e pianista catanese. 

A voi il programma completo con le modalità di accesso per partecipare agli eventi dal 16 al 18 dicembre 2021 organizzati da Arezzo Wave. Tutti gli eventi sono gratuiti (o con donazione all'associazione Calcit) con prenotazione su info@sudwave.com fino a esaurimento posti. Necessario Super Green Pass. Per ulteriori informazioni www.sudwave.com.

Giovedì 16 dicembre 2021

Arezzo Wave Station premia Elio. Teatro Petrarca – Via Guido Monaco 12 Arezzo, ore 15.00

Incontro con l’artista Stefano Belisari in arte Elio, leader del complesso Elio e le Storie Tese. All’artista sarà consegnato il nuovo riconoscimento pensato per gli amici dello storico festival Arezzo Wave. In omaggio un "pied-à-terre" nella città. L’incontro avrà uno spazio a Radio Capital all’interno del programma di Master Mixo.

Stefano Belisari aka Elio
Stefano Belisari aka Elio

Sudwave Festival. Teatro Petrarca – Via Guido Monaco 12 Arezzo, ore 21.00

Un viaggio che parte dall'Africa e passa per il Sudamerica e la Spagna, fino all’Italia (Cuba, Nigeria, Venezuela, Perù). Sul palco: Las Karamba, un mix multiculturale tra Venezuela, Argentina, Cuba, Panama e Catalogna; tra son, chachacha, salsa, suoni urbani da una prospettiva sociale femminile. Arrivano in data unica e prima assoluta in Italia.

Cacao Mental, un gruppo che unisce Italia e Perù. Dai ritmi ancestrali della Cumbia alle sonorità metropolitane ed elettroniche milanesi, una lente mentale che trasformerà Arezzo in una giungla di ritmo.

Anna Bassy. Vincitrice del concorso Arezzo Wave Ius Soli e vincitrice regionale di Arezzo Wave Veneto, si contenderà il titolo nazionale con gli altri gruppi emergenti scoperti da Arezzo Wave Music Contest.

Le Cose Importanti. Gruppo vincitore di Arezzo Wave Contest 2020. Dopo l’edizione on line dello scorso anno la band di Latina ha finalmente l’occasione di presentarsi live, con un anno di ritardo, ma di esperienza in più, reduci anche loro da Arezzo Wave in Paris a novembre e da tournée europea.

Cacao Mental
Cacao Mental

Venerdì 17 dicembre 2021

Finale nazionale Arezzo Wave Music Contest 2021. Teatro Petrarca – Via Guido Monaco 12 Arezzo, ore 14.30-18.30

Gli 11 finalisti si contenderanno il titolo nazionale dell'Arezzo Wave Music Contest 2021. Sul palco A Lemon dalla Sicilia, Former Friends dalla Calabria, P.F.R. Post Fata Resurgo dalla Campania, La Malasorte dalla Puglia, Le Canzoni Giuste dall’Abruzzo, Cigno dal Lazio, Wabeesabee dall’Umbria, And the Bear dalle Marche, Est-Egò dal Piemonte e Les Jeux Sont Funk dal Trentino Alto-Adige.

La finale nazionale sarà anticipata, alle ore 14.30, da un incontro formativo di grande importanza per tutti i musicisti con il sogno di una carriera artistica. Dario Falcini di Rockit darà informazioni utili ai gruppi su come farsi conoscere e promuovere i propri progetti sia on line che sui media tradizionali. 

Sudwave Festival. Teatro Petrarca – Via Guido Monaco 12 Arezzo, ore 21.00

Seconda serata di musica internazionale. Sul palco: Les Jeux Sont Funk, sei scatenati musicisti trentini, eredi di James Brown e del soul americano

Marinho, da Lisbona in data unica in Italia. Ha rappresentato il Portogallo a Groningen per Eurosonic 2021, tra indie e folk.

Le Canzoni Giuste, in arrivo dall’Abruzzo, chiuderanno le esibizioni dello storico concorso di Arezzo Wave.

Poi, il gran finale con il Secret Show: The Guitar Night, con l'esisbizione di tre chitarristi rock del nostro Paese, che presenteranno i pezzi più importanti della loro vita. Francesco Fry Moneti, Alessandro Finazzo e Riccardo Onori.

Sabato 18 dicembre 2021

Sudwave Convention e Dante Rock. Camu – Casa della Musica, Palazzo della Fraternita dei Laici, Piazza Grande, Arezzo, ore 16.00-19.00

L’ultimo giorno Arezzo Wave Festival si apre con tre incontri:

Per primo, l’appuntamento con un amico di Arezzo Wave, uno dei personaggi che con i suoi spettacoli ha portato più gioia al pubblico italiano: Claudio Trotta. Con la sua Barley Arts ha portato in Italia centinaia di artisti di fama mondiale, dagli Ac/Dc a Ben Harper, dai Chemical Brothers a Mika e si potrebbe andare all’infinito, ma ci fermiamo a Bruce Springsteen, che il prossimo anno sarà di nuovo in Italia e Claudio Trotta supererà così le 30 date organizzate con il Boss nel nostro Paese. Anche a Claudio Trotta sarà consegnato il premio di Arezzo Wave Station e le chiavi del suo pied a terre. 

Alle ore 18,30 la chiusura della Convention con il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, che insieme a Mauro Valenti presenterà il vinile frutto del progetto Dante Rock, introducendo gli artisti che si esibiranno per la serata finale. 

Conferenza stampa Dante Rock
Conferenza stampa Dante Rock

Sabato 18 dicembre 2021

Dante Rock. Teatro Petrarca – Via Guido Monaco 12 Arezzo, ore 21.00 

Dante Rock chiude le celebrazioni dantesche per i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta: partito come un concorso aperto a tutti i musicisti italiani, sfidati a trarre una canzone da parole e versi di Dante (più di 150 le proposte pervenute da tutta Italia, il vincitore è stato Golconda. Si alterneranno sul palco Roberto Fabbriciani con Elio (in collegamento), Paolo Benvegnù, Casa del Vento, Mau Mau, Modena City Ramblers, Petra Magoni, Finaz e Nuto de La Bandabardo. La serata è infatti dedicata alla memoria del grande musicista, caro amico di Arezzowave, Enrico "Erriquez" Greppi, frontman del gruppo. L’incasso su offerta minima di 15 euro sarà interamente devoluto al Calcit di Arezzo - Comitato Aretino Lotta Contro i Tumori (prenotazione obbligatoria allo 0575-22.200  e info@calcitarezzo.it).

---
L'articolo Dal 16 al 18 dicembre torna Arezzo Wave: conosciamo gli 11 finalisti di Redazione è apparso su Rockit.it il 2021-12-09 13:30:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO