Natale su Raiplay: i migliori documentari musicali da guardare durante le feste

25/12/2016 di

Come abbiamo già detto, una delle cose belle delle feste natalizie è il tempo da dedicare all'ozio e alla televisione. E una delle cose belle dello zapping 2.0 è il non dover soccombere ai palinsesti ma crearseli. E finalmente anche la vecchia mamma Rai si è adattata ai tempi che corrono, con la nuova piattaforma Raiplay, che ci permette di vedere davvero di tutto un po', spulciando fra show, film, serie, vecchi e nuovi, tutto rigorosamente gratis e senza alcuna iscrizione. Il catalogo di documentari musicali non è per niente misero, e se ve li siete persi eccone qualcuno che vale sicuramente la pena vedere – o rivedere, perché no.

Nick Cave: 20000 Days on Earth (2014)

20000days

Compiuti 55 anni, Nick Cave, musicista e icona pop, calcola di aver trascorso 20.000 giorni sulla Terra. Decide così di "interpretare" una giornata della sua vita tra dramma e finzione. Avete presente quando si dice “un saggio che si legge come un romanzo”? Ecco, questo è “un documentario che si guarda come un film”, e un film bellissimo con un protagonista meraviglioso.

 

Elliott Smith – Heaven Adores You (2014)

La biografia artistica di Elliott Smith, una delle ultime leggende del rock alternativo che ha saputo tessere, nelle sue canzoni, luci e ombre della sua anima. Al contrario di quello di Nick Cave, un documentario classico e piuttosto formale, ma c'è la poesia di Smith e tanto basta.

 

Joe Strummer – The Future is Unwritten (2007)

La figura di Joe Strummer attraverso le immagini di repertorio e le parole di quanti gli sono stati vicino. Il regista Julien Temple ci consegna un ritratto che comprende il musicista, l'uomo leggendario e l'eccezionale comunicatore. Vederlo o rivederlo nei giorni in cui è scomparso aggiunge commozione a commozione.

 

Billie Holiday: A Sensation (2015)

La vera storia di Billie Holiday raccontata da amici, colleghi e collaboratori. Un ritratto veritiero, spesso in contrasto con le numerose leggende e falsi miti che hanno accompagnato la vita di Lady Day. Per scoprire o riscoprire un mito vero.

 

The Blues (2003)

Non dimentichiamoci che siamo nell'era delle serie: sette documentari, ciascuno firmato da un regista diverso, compongono una serie di filmati molto personali e altrettanto realistici con cui i registi catturano l'essenza del blues e la sua profonda influenza sulla musica contemporanea. Serie prodotta da Martin Scorsese.

 

Soundbreaking (2016)

Sempre perché ormai ci sembra strano guardare qualcosa che non sia a puntate: una serie televisiva evento in otto episodi, che ripercorre l'evoluzione dell'incisione discografica ed esplora il nesso tra la tecnologia d'avanguardia e l'arte umana che ha creato la colonna sonora della nostra vita: la musica.

 

Guarda la nostra selezione di titoli su Netflix

Tag: tv documentario serie tv

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    Pannello
    intervista

    Foto Profilo: Dorso