Notte prima degli esami di Antonello Venditti compie 35 anni

Questa notte è ancora nostra.
18/06/2019 16:30

Guarda il caso, proprio nel giorno precedente gli esami di maturità, veniamo a scoprire che Notte prima degli esami di Antonello Venditti compie 35 anni. La canzone, vera e propria icona della musica italiana e colonna portante di qualsiasi radio nostalgia, è contenuta in Cuore, nono album del cantautore romano de Roma ed è uscita anche come 45 giri dal doppio lato A, insieme a Ci vorrebbe un amico, pubblicato nel 1984. Un anno, quello, che ha segnato il suono dell'avant-pop (o itpop, o nuovo pop, chiamatelo un po' come volete) anche grazie al primo album di Luca Carboni, del quale abbiamo già ampiamente parlato. 

Torniamo a Roma, Notte prima degli esami è un film, ma non quella fetecchia con Nicolas Vaporidis, proprio la canzone: descrittiva, evocativa, ti ci puoi perdere dentro per rivivere i ricordi di Antonello da giovane, quando con Giorgio Lo Cascio, Francesco De Gregori ed Ernesto Bassignano, in una notte d'estate porta via gli strumenti dopo aver suonato da qualche parte (la chitarra e il famoso pianoforte sulla spalla). Forti della gioventù, si sentono come i pini di Roma dell'opera di Respighi, che la vita non riesce a spezzare. Il ricordo di un'amicizia che si fa da parte per lasciare spazio alla storia di un ragazzo e una ragazza e alla voglia, acerba ma anche urgente, di fare l'amore. 

Giorgio Lo Cascio, Francesaco De gregori e Antonello venditti al Folkstudio, ph. via

Questa notte è ancora nostra. Lo ripete due volte Antonello, mentre descrive la brama e il mistero del sesso e lo inframezza con scene della Capitale dopo il calar del sole. La prima volta, quella prima di diventare grandi, di aver conquistato la Maturità, il primo vero Esame con la E maiuscola, quello che studi come un matto per tutto l'anno oppure te ne freghi, salvo arrivare all'ultimo mese in apnea e fare l'indigestione di nozioni che, una volta finito l'orale, ti scorderai del tutto mentre ti tuffi nel mare e, più metaforicamente, nella vita dei grandi.

Una canzone che abbiamo ascoltato migliaia di volte fino a farci venire l'allergia ma che, se capita nel momento giusto, ha il potere taumaturgico di riportarci esattamente a quel momento lì, che è al contempo il funerale dell'innocenza e la rinascita come persone nuove, più grandi, meno spensierate ma più consapevoli. Venditti parla di amore carnale nella Notte prima degli esami, di "cosce tese chiuse come le chiese quando ti vuoi confessare" e la sua musa Claudia diventa quella di tutti, mentre le promette "Non ti posso far male, se l'amore è amore".

Una lacrima di nostalgia, certo, ma anche un augurio per i 520.000 studenti che si apprestano ad affrontare la notte prima degli esami di Maturità: che una volta diventati adulti, abbiano ancora la stessa voglia di cambiare, proprio come dice il buon Antonello in questo pezzo colossale.

---
L'articolo Notte prima degli esami di Antonello Venditti compie 35 anni di Simone Stefanini è apparso su Rockit.it il 18/06/2019 16:30

Tag: anniversario - Questo nostro grande Instagram

Commenti
Aggiungi un commento:

ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati