Al MI AMI 2016, Noyz Narcos e SBCR diventeranno due avatar giganti

noyz-narcosnoyz-narcos
23/05/2016 di

Come i più attenti di voi avranno notato, quest'anno nel manifesto del MI AMI Festival c'è una novità: accanto ai nomi di due headliner, Noyz Narcos e SBCR (Bloody Beetroots) appare la dicitura "+ visual show". Di cosa si tratta?

Quest'anno abbiamo voluto fare le cose in grande, e per offrirvi uno spettacolo unico nel suo genere ci siamo affidati ai membri del collettivo Recipient, un gruppo di creativi che hanno portato la fantasia, anzi, la curiosità al potere. Ma cosa fanno esattamente le ragazze e i ragazzi di Recipient? Più che altro, cosa non fanno. Dal video mapping per ricoprire facciate intere di palazzi al sound design, dai videogiochi al web design e moltissimo altro ancora. Per l'edizione 2016 del MI AMI Festival, però, ci stupiranno con il kinect mapping.

Uno dei ragazzi del collettivo, Andrea Ceccarelli, ci racconta in cosa consisterà il loro show durante il MI AMI: "Seguiremo la parte visuale, per cui nelle due serate ci occuperemo di tutti gli schermi che abbiamo a disposizione, non so nemmeno quanti metri esatti siano! Ma è una cosa davvero grande, non come il mapping che facemmo sul Pirellone, ma comunque è uno stage davvero considerevole. In più c’è la parte in cui sperimentiamo un pochettino col tool, lì è interessante perché ti dà la possibilità di avere un laser davanti, non è come gli ologrammi che abbiamo fatto altre volte; in più giochiamo con la Kinect e facciamo in modo che due degli artisti di punta - SBCR e Noyz Narcos - abbiano un puppet che segue i loro movimenti sul palco, facendoli diventare dei giganti alle loro spalle. Questa è la parte più originale dello spettacolo."

 

In breve: quando saranno sul palco SBCR e Noyz Narcos al MI AMI 2016 avranno alle loro spalle un puppet gigantesco, con le loro sembianze, che replicherà i movimenti che compiono in tempo reale. Sempre Ceccarelli ci spiega che la Kinect è un accessorio per console da videogiochi in vendita dal 2010, che permette di utilizzare il proprio corpo per controllare quello che vediamo sullo schermo. La Kinect "monta" un sensore che è simile a una videocamera, ma ha in più delle informazioni che vengono sparate sugli infrarossi e che danno una connotazione dello spazio, quindi fanno un piccolo render in 3D scagionando l’ambiente.

Continua Ceccarelli: "Questa tecnologia permette di avere tutta una serie di informazioni sull’ambiente davanti alla telecamera, e a quel punto degli algoritmi possono estrapolare da questi dati che lì c’è una persona: quelle informazioni noi le prendiamo su un modello 3D che varia a seconda dell’artista, e quel personaggio 3D avrà le stesse connotazioni di scheletro dell'artista, e i movimenti saranno sincronizzati tra queste due entità. Muovendosi sul palco l'artista controllerà il puppet sugli schermi."

 

Con questo piccolo assaggio e le foto di backstage di Noyz Narcos che si fa "mappare" dai ragazzi di Recipient speriamo di avervi incuriosito almeno un po'. L'appuntamento è il prossimo venerdì 27 e sabato 28 maggio all'Idroscalo di Milano, presso il Circolo Magnolia per il MI AMI Festival: non restare fuori, compra ora i biglietti in prevendita.

 

 

Tag: mi ami

Pagine: Noyz Narcos SBCR

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    Pannello