Live Session in Tuci: Germanò e Jesse The Faccio, la scintilla del primo incontro

Appena conosciuti, l’ossessione comune per i Men I Trust ha portato i due cantautori a “Sapiens”, un piccolo tributo alla band canadese. Nato in un pomeriggio di cazzeggio, il brano è l’unione di due penne raffinate. Synth, lo-fi e dream pop in una versione chitarra voce da ascoltare a occhi chiusi

Un abbraccio per le vie di Tuci tra Germanò e Jesse The Faccio, prima di accomodarsi sul consueto divano arancione, nel salotto che ormai è casa e che accoglie ogni settimana le Live Session di Rockit e Cacao Prod. Qualche giro di chitarra, domandare a qualcuno (forse a sé stessi): "Chi sei? Cosa fai? Dove vai?" e continuare a cantare, immaginando di "passeggiare sul lungomare tra le bancarelle / Desiderare di guardare attraverso la gente / E scoprire cosa c'è nel futuro per capire il presente / Ed essere eterni come opere d'arte".

Questa la prima strofa di Sapiens, il brano scelto per questa puntata di LS. Un pezzo nato spontaneamente, dopo una serata a Milano: la scintilla scaturita dal primo incontro tra Germanò e Jesse, che ha visto i mondi dei due cantautori trovarsi e mischiarsi. Due penne raffinate, intime e semplici, malinconiche, ma vivaci, che si figurano un quadro di Egon Schiele, le serigrafie di Andy Warhol, le pitture rupestri. Musica chill, synth del 2021, lo-fi e dream pop in una versione chitarra voce da ascoltare (attentamente) tutta d'un fiato. E a occhi chiusi. 

"Sapiens è nata in un pomeriggio di cazzeggio con Jesse The Faccio, che ho conosciuto su Instagram", racconta Germanò. Lui, romano trapiantato a Milano e fresco dal suo secondo album Piramidi (un omaggio a Enzo Carella e Battiato). Jesse, padovano che non toglie spesso il cappello ("quindi è sempre difficile vedere cosa c’è sotto", rispondeva una volta), fuori anche lui con il suo secondo lavoro, Verde.

Appena conosciuti, i due parlavano continuamente e in modo ossessivo dei Men I Trust – il gruppo indie e dream pop formatosi nel 2014 in Québec, ndr –, tanto da voler fare un piccolo tributo in italiano alla band canadese: "Il live in Tuci ci è sembrata l’occasione ideale per riportarvi al pomeriggio in cui il brano è nato, e farvi ascoltare questa versione chitarra e voce sul divano di Cacao Prod., così come la cantavamo a casa mia", racconta il cantautore romano. Mettere play e ascoltare la meraviglia che è uscita fuori.

---
L'articolo Live Session in Tuci: Germanò e Jesse The Faccio, la scintilla del primo incontro di Redazione è apparso su Rockit.it il 2021-06-09 14:00:00

Tag: LS

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia