Tracklist

00:00
 
00:00

Descrizione a cura della band

Un trio strumentale creativo, per un esordio di sette tracce, dalle sfumature varie ed eclettiche. La matrice potrebbe essere definita progressive rock anche se non c'è alcun tentativo di ricalcarne gli stilemi tipici più inflazionati.

“Lullabies For Aliens” è un lavoro contemporaneo, nel quale si raccontano 7 storie diverse, che danno vita ad intrecci ed ambientazioni sonore, con note al posto di parole.
Basso, batteria e chitarra dialogano tra loro attraverso tempi irregolari, misti e composti.

Gli ArtisHands rifuggono però i virtuosismi fini a se stessi privilegiando la ricerca, anche nel suono, e oltre alla sezione ritmica e alle chitarre elettriche troviamo synth impiegati spesso come accompagnamento.

Difficile riassumere tutte le influenze del trio veneto, ma sicuramente tra queste c'è anche il jazz, nelle sue forme classiche e più moderne, e nel disco possono convivere la passione per artisti come E.S.T., King Crimson, le strutture articolate del progressive e il minimalismo del post rock con qualche reminescenza fusion, senza volere essere rinchiusi in nessuno di questi generi.

Il nome del gruppo vuole essere un richiamo all'idea di “artista/artigiano”, evidenziando il concetto di “manualità” nel dar vita alla musica. “Lullabies For Aliens” è un lavoro in cui l'esecuzione e le dinamiche sono chiave di lettura e punto di forza, e non poteva essere diversamente perché ci troviamo di fronte a musicisti di esperienza, che hanno all'attivo diverse pubblicazioni anche se insieme ufficialmente solo dal 2016.

Ci sono poi richiami a sonorità “spaziali”, retro-futuristiche, soprattutto nei synth. Lo “spazio” è una costante di questo lavoro, dal sample iniziale dell'atterraggio sulla luna della traccia di apertura Starwaltz, ai titoli e alle ambientazioni di “Deep Space 11 passando per il prog-metalfunk di Funkgalactic fino alla conclusiva ricercata Noisy Light.

Credits

Formazione: Alessandro Nalesso – Chitarre / Graziano Martello - Basso elettrico e Sintetizzatori/ Silvan Martellato - Batteria

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati