Disco del giorno
album Sanba - AY!

AY! Sanba

Megasound
2012 - Strumentale, Rock, Latin

Leggi la recensione Video in questo album (1)

Descrizione a cura della band

Prendete il folklore sudamericano, aggiungete poliritmi africani e velleità caraibiche. Capovolgeteli, spezzettateli, esasperateli e inseriteli in contesti malleabili e coinvolgenti di funk, punk-jazz e noise. Avrete allora “Sanba”, opera prima del trio avant-latin AY!, in uscita per Megasound il 27 settembre.

Usando l’approccio del rock, “Sanba” crea un latin illegittimo, morbido ma esuberante attraverso un progetto che non nasconde niente, a partire dal titolo in cui è esplicita l’intenzione di discostarsi da una riproduzione fedele. La distanza con le culture musicali latino-americane e africane è anzi accentuata e le deviazioni da un’interpretazione “corretta” danno vita ad un ibrido in cui spiccano innanzitutto giochi di rimandi e autoironia. D’altronde quello che é in apparenza un semplice errore ortografico suggerisce anche il nomignolo di un quartiere di Roma, città di origine dei tre componenti del gruppo.

Iridescente e lunatica, la linea sonora del trio AY! si dipana in un’ondata di freschezza fatta di temi semplici, zoppi e infantili (“Matzurca”), passa da arpeggi di basso e assalti di sax e batteria a stralci di una particolare samba su griglie rock (“Chupacabra”), e arriva a diventare effervescente in un funk che soccombe a improvvisazione e complessità ritmiche latine (“Tito Moralito”). Ma non solo. Irregolarità endemiche, cambiamenti di umore e intrecci irrazionali sono il pane del trio, danno vita alle poliritmie e alle scorribande che animano “Il Sistemino”, flusso irresistibile in cui i tre strumenti si danno appuntamento su note distorte o in coda, e a “Plaza del Sol”, continuo ondeggiare tra porti sicuri e vamp trasversali. E’ un sound stravagante in “Tristezza De Garinga” che riesce a trasformare momenti dal sapore vagamente caraibico, sfiorati da uno scarno tumbao, in una funambolica rincorsa e campo di battaglia per i fiati di Daniele Martini e Carlo Conti (Neo, I Mostri, Lamar Tribe). E’ ostinatamente punk con “El Bope” che, aggressivo e brutale, lascia la conclusione del disco all’omaggio a Hermeto Pascoal, una delle figure chiave della musica brasiliana. Ispirata ai rumori della foresta, tema caro e strumento dello stesso musicista, “Hermeto” estende melodie e linearità per trasformarsi in una libera escursione tribale. La sfida è stare fermi!

Nato dalla sinergia di elementi di spicco della scena jazz e di avanguardia romana, di cui due di base nella capitale e uno in trasferta a Bruxelles, AY! prende spunto dagli stili e dalle esperienze musicali maturate in gruppi attivi nei circuiti dell’underground europeo, in particolare Squartet per Marcucci e Di Gasbarro, e Heinz Karlhausen & the Diatonics per Martini. Composto ed arrangiato necessariamente a più riprese vista la distanza che separa i tre musicisti, “Sanba” è il primo Ep del trio, il risultato di frenetiche sessioni di prove chiusi in garage tra aprile e novembre 2011 e arricchito poi in studio da collaborazioni con illustri musicisti esterni come il sassofonista Carlo Conti e il percussionista Nique Quentin.

Credits

Daniele Martini (sax, percussioni), Fabiano Marcucci (basso), Marco Di Gasbarro (batteria, percussioni)

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati