Balagan - Ascolta e Testo Lyrics Mestè

Brano

00:00
 
00:00

Testo della canzone

Sto seduto qui a capire quale strada sia corretta,
Ma intanto non mi muovo e il tempo passa in fretta.
E il tempo se ne va seguendomi distante
E l'orologio segna col suo incedere costante.
Mi alleno ad allungarlo ma il tempo mi resiste,
Allora provo ad afferrarlo ma il tempo non esiste.
E stringo le mie dita attorno a un'illusione,


Oggi penso d'esser vivo, me lo dicono i ricordi
E le suole lungo i bordi e il fatto che ora scrivo.
Penso e sono dunque credo, vedo ascolto e allora vado
Ad annegarmi in qualche guado, non conviene e allora siedo.
Se ci fosse un dio o una legge a guidare questo gregge,
Se ci fossero istruzioni oppure spiegazioni,
Vivremmo condannati
dal conoscere la meta


Ho viaggiato con la testa e qualche volta con il treno,
Ma ho bisogno di una sosta: fermo il mondo e tiro il freno.
Se potessimo sapere cos'avviene nel domani,
Forse perderemmo il nostro essere umani.
Dio, lo so che non esisti, ma credo in ciò di cui fai parte:
Un asso e due alcolisti e una partita a carte.
Resto fermo e non mi muovo
e il tempo mi da retta.

Album che contiene Mestè

album Nonostantetutto - BalaganNonostantetutto
2013 - Cantautore, Folk, Blues
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati