Balagan - Ascolta e Testo Lyrics Quello che è

Brano

00:00
 
00:00

Testo della canzone

GLI ANGELI E LE LAPIDI
CONOSCONO IL TUO NOME.
COME CANI CHE FIUTANO PADRONE.
LE SECONDE PER PAURA,
I PRIMI PER RIMORSO
DI AVER PERSO LA VALIGIA ED IL RIMBORSO.

LACRIME E SORRISI
SON SOLO DEI RINTOCCHI
SENZA BOCCA E SENZA OCCHI
RABBIA E DESIDERIO
SI MISCHIANO NEL SALE
DI UN’ONDA CHE TI LASCIA SENZA MARE.

UNA LAMA DI RASOIO PIANO PIANO SI AVVICINA
UNA LAMA CHE TI TOGLIE TUTTO QUELLO CHE ERA PRIMA
E TU SAI
CHE TOCCHERÀ ANCHE A TE.
VEDERE SENZA VELO
QUELLO CHE È.


I TUONI E LE CAMPANE
SPEZZANO LE ORE
COME A RICORDARTI CHE PRIMA O POI SI MUORE
LE VITI NELLE VIGNE
CRESCONO CONTORTE
A FARE BUONO IL VINO SON LE COSE STORTE

SPLENDONO LE GOCCE
RIMASTE NELLA BOTTE
COME LE STELLE E LE SPERANZE NELLA NOTTE
LA NOTTE SENZA LUCE
PIANO SI AVVICINA
LA NOTTE CHE TI TOGLIE QUELLO CHE ERA PRIMA


UNA LAMA DI RASOIO PIANO PIANO SI AVVICINA
UNA LAMA CHE TI TOGLIE TUTTO QUELLO CHE ERA PRIMA
E TU SAI
CHE TOCCHERÀ ANCHE A TE.
VEDERE SENZA VELO
QUELLO CHE È.

Album che contiene Quello che è

album Nonostantetutto - BalaganNonostantetutto
2013 - Cantautore, Folk, Blues
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati