Balagan - Ascolta e Testo Lyrics Venere

Brano

00:00
 
00:00

Testo della canzone

LIMPIDE LE GOCCE, RISPECCHIANO PAROLE
LEGGERE COME NUVOLE NELL’ARIA
PAROLE FATTE FIORI E PETALI D’ARGENTO
BACIATE DALLE DITA DI UNA FATA

TI HO SEGUITA , NEL RIFLESSO DI UNA BIGLIA
NEI FONDI DI BOTTIGLIA, TI HO CERCATA

HO SENTITO IL CUORE BUSSARE E CHIEDERE DI TE.
COME SE IL TEMPO, NON AVESSE PIÙ RICORDI
COME SE I QUADRI NON AVESSERO PIÙ BORDI
TENERO È L’AMORE, COME TENERA È LA CENERE
E D’INVERNO NON SI PUÒ VEDERE VENERE.

- Solo -

GEMITI E CAREZZE, COPERTE SPETTINATE,
NOMI DISEGNATI SUL DATARIO
SINTOMI FELICI DI UNA DOLCE MALATTIA
CHE CURA LA LOGICA DEL FATO

TI HO SENTITA DENTRO A MILLE DISCHI VECCHI
NEGLI OCCHI DEGLI SPECCHI. TI HO TROVATA LÌ…

RIDICOLO, DICONO L’AMORE, COLORO CHE NON DANNO VITA AL VENTO
COME SE IL TEMPO NON AVESSE PIÙ RICORDI
COME SE I QUADRI NON AVESSERO PIÙ BORDI
TENERO È L’AMORE, COME TENERA È LA CENERE
E D’INVERNO NON SI PUÒ VEDERE VENERE.

Album che contiene Venere

album Nonostantetutto - BalaganNonostantetutto
2013 - Cantautore, Folk, Blues
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati