I Bancale nascono nel settembre del 2006 per mano di Luca Vittorio Barachetti e Alessandro Adelio Rossi, a cui si aggiungerà di lì a poco Fabrizio Colombi degli Infarto, Scheisse!. L’idea iniziale è quella di scrivere canzoni in cui il blues delle origini incontri le rispettive influenze dei tre componenti del gruppo per raccontare sia nei testi che nelle atmosfere dei brani la provincia bergamasca come luogo geografico, sociale ed esistenziale. La formazione prevede una voce che dice-canta, una chitarra e una serie di tamburi e lamiere. Nel gennaio 2009 il gruppo pubblica Bancale ep, che raccoglie i frutti di due anni di lavoro, dal settembre 2006 all’agosto 2008, passati in studio ad imbastire canzoni polverose, materiche, tra blues, noise, folk, ambient e post-rock. Fin dalla sua uscita il disco viene accolto con pareri positivi sia dal pubblico che dalla critica, guadagnandosi i favori di webzine e riviste quali Rumore e Blow Up. Diversi i concerti nel Nord e Centro Italia, fra cui le partecipazioni al Musical Zoo 2009 insieme ai Massimo Volume e a Rock Island 2010 con gli Zu. Nell’aprile del 2011 i Bancale pubblicano il primo disco sulla lunga distanza, Frontiera, prodotto da Xabier Iriondo e frutto di una coproduzione fra le etichette Ribéss Records, Fumaio Records e Palustre Records con distribuzione Audioglobe.