Banda Putiferio Il campanile di Curon Ascolta e Testo Lyrics

Brano

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00

Descrizione Il campanile di Curon

Con Bebo Storti e il sax di Daniele Sepe

Testo della canzone

Il campanile di Curon
(Daniele Manini - Stefano Guglielmin)


Parlato
“A memoria di popolo che nulla può fare
quando qualche alto interesse lo può allagare”

Ci fu un paese che scomparve nel nulla
una vecchia storia che lo cancellò dalla terra.
“Chi squagliò il bel paesello? Chi lo tirò sotto giù?”

Rimane il campanile dal lago
spunta il campanile dal lago
La sua punta fora l'acqua
e l'occhio di chi passa
Cara Val Venosta e il lago
dama benvoluta dal lago…

Una diga s’ha da fare:
Austroungarica, fascisti, Montecatini
Ma il gran merito fu della democrazia
di cristiana memoria che lo seppellì:
“Com'è d'oro la vallina senza i tetti di Curon!”

Rimane il campanile dal lago
spunta il campanile dal lago
La sua punta fora l'acqua
e l'occhio di chi passa
Cara Val Venosta e il lago
dama riverita dal lago…

Gli abitanti spopolati e mal risarciti
mille giornate di lavoro, pane per settemila
e poi cemento come lava o melma
o cosa di poco amore
“Dove sei fanciulla mia? Casa mia tu dove sei?”

Rimane il campanile dal lago
spunta il campanile dal lago
La sua punta fora l'acqua
e l'occhio di chi passa

Parlato
“Povera Val Venosta
dama mal vestita
dama mal venduta
per un lago.”

Album che contiene Il campanile di Curon

album Il paradiso delle trottole Banda Putiferio
Il paradiso delle trottole 2010 - Cantautoriale, Progressive, Folk Tunué

Vai all'album Vai alla recensione

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Pannello

    La musica più nuova

    Singoli e album degli utenti, in ordine di caricamento

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani