Qui

Qui

Bonetti

2020 - Cantautoriale, Progressive, Pop

Descrizione

Qui è andare alla ricerca di.
Qui è stare fermi a.
Camionisti, la canzone che apre l'abum, e Le risaie, quella che lo chiude, descrivono due viaggi da o verso un qui generico rappresentato dai cinque brani centrali. Un qui che non è solo geografico, ma che si fa quotidiano, tra passeggiate, cerette, viaggi in metro e sguardi appoggiati sulle cose. Un qui che diventa esistenziale, rappresentando quel posto che cerchiamo e che, magari anche solo per poco, possiamo in qualche modo definire nostro.
In questi brani si fa ricorso a strutture non tradizionali in cui la fusione tra testo e musica prova a rendere tridimensionale il senso di sospensione che caratterizza l'impossibilità della ricerca di un “qui” immutabile e definitivo.
Non a caso il disco si conclude con una domanda che, se da un lato non dà certezze, dall'altro sintetizza tutto il percorso fatto: “Ma per qui intendo questi prati, queste quattro case umide, o il corpo che ci tiene?”.

Credits

Bonetti: voce, cori, chitarre, synth
Fabio Grande: basso, synth, wurlitzer, chitarre; drum machine
Pietro Paroletti: chitarre, synth, orgnelle, percussioni
Luca Taurmino: batteria
Orso Maria Spencer: sax, trombe
Gabriele Blandamura: cori

Testi: Bonetti
Musiche: Bonetti, Fabio Grande
Arrangiato da Bonetti, Fabio Grande, Pietro Paroletti
Prodotto da Fabio Grande
Registrato da Fabio Grande e Pietro Paroletti presso Sala Tre, Roma
batterie registrate da Luca D'Aversa e Giuseppe D'Ortona presso L'Albero Recording Studio, Roma
Mastering: Giovanni Versari presso La Maestà Studio, Tredozio (Bologna)

Foto di copertina: Luigi Ghirri, Lucerna, 1972 - ©Eredi di Luigi Ghirri
Artwork: Domenico De Monte

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO