Descrizione a cura della band

Essere genuini coi synth si può, è come cercare un bosco in città, lo trovi se vuoi. Esce il 9 settembre 2015

“Era”, il disco d’esordio del quartetto romano dei Bosco, preceduto a giugno dal videoclip del brano “La mia
armata” tratto dal pluripremiato cortometraggio "Requiem for a Robot" (2013) di Christoph Rainer. Un disco che
ha il suono dei fiorai ancora aperti, dell'aria che scorre fra i pini e sotto i ponti, delle scie degli aeroplani che
congiungono le città distanti, della prima e dell’ultima corsa di un autobus, del sole in faccia la domenica
mattina a fare colazione nel bosco. Un disco che se fosse un quartiere di Roma sarebbe quello di Coppedè, ma
che se fosse una persona non ci vivrebbe, vivrebbe in periferia, tra i chioschi, i parchi ed i palazzi, in una città
giardino dove il luogo è una promessa di qualcosa che verrà. Andrebbe a scuola con l'autobus, lavorerebbe
all'EUR, si incontrerebbe a Via del Porto Fluviale per bere qualcosa. Amerebbe il mercato sotto casa e le serie tv scaricate, guarderebbe la pioggia in primavera da un appartamento all'ottavo piano come dalla tolda di una
nave, e poi uscirebbe sul terrazzo a godersi la schiarita, con l'aria pungente che profuma di erba, l'impero delle
luci delle case che si accendono, le eco lontane di cani, macchine, treni, e bambini che giocano, fino a guardare
di notte la città vuota sfrigolare di elettricità.

Credits

Bosco = Alessia + Daniele + Francesco + Giulia
Registrato fra settembre 2014 e febbraio 2015 da Frankie Bellani presso lo Studio 24 Gradi di Roma.
Missaggio e mastering: Frankie Bellani e Andrea Suriani presso l’Alpha Dept Recording Studio di Bologna nell’aprile 2015.
Prodotto da: Bosco
Produzione Artistica: Frankie Bellani + Bosco

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati