"C'è un posto nuovo, ovattato e distorto, dove se chiudi gli occhi, per un attimo dimentichi persino di esistere. E' una stanza sonora, critica e sfuggente, vedrai l'alternanza tra bagliori accecanti e buio preoccupante, massima euforia e demente paranoia. Tutto al suo interno appare perfetto come un cerchio e sorseggiando accordi vedrai cieli mirtillo, come in paradiso (o inferno, a seconda...