Leggi la recensione

Descrizione

Cinque anni dopo l'acclamato Inaudito, i Calomito tornano a mescolare con gusto avant-prog, Canterbury, jazz e folk, ma con il giusto spazio concesso alla melodia, unendo alla consueta strumentazione elettrica le timbriche acustiche di trombone, viola e violino.
Tagliente e piacevole, Cane di schiena rappresenta un notevole passo avanti rispetto al primo album e, messi da parte il Fender Rhodes e la prominenza solistica del sax, oggi la band ha un impatto più solido e un approccio più rock, pur mantenendo una ricchezza di suoni e di influenze estremamente personale, che attinge dal meglio dal passato per riproporlo in direzioni inaspettate.
In collaborazione con AltrOck.

Credits

Filippo Cantarella – violin, viola

Nando Magni – trombone, fx

Nicola Magri – drums

Marco Ravera – el. guitars, baritone el. guitar

Tommaso Rolando – el. bass, contrabass, synth, voice

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati