Camillorè Graffi e Perle Ascolta e Testo Lyrics

Camillorè Graffi e Perle Ascolta e Testo Lyrics

band
Rock, Cantautore, Alternativo 

Bari, Puglia
concerti@camillore.it

Brano

00:00
 
00:00

Testo della canzone

GRAFFI E PERLE
Macabro, che tu bussavi alla mia porta.Incubo, io con aria accorta.
Macabro, e c' eri tu con una torta.Incubo, e con un fiore viola!
Macabro,io ti dicevo Ciao!Incubo,tu mi hai risposto Miao.
E da splendida donna che eri,
i tuoi occhi diventavano gialli e neri.
Le tue labbra pian pian vicino,colorandomi d'odore felino...
E la montagna del recondito che partorì?Un topolino ipnotizzato dalle voci
e che, ignorando il vecchio motto “Mai arrendersi!”,
dimenticò d'aver lottato coi Ciclopi.
Randagio fu soccomberti,audace fu comprimermi!
Io ti baciavo,Gatto, ti baciavo.Io ti baciavo appassionato.
E mi lasciavi graffi e perle sulla mia pelle,pelle,pelle!
E dal sospiro di sollievo del risveglio uscì
un grasso Genio della lampada ubriaco,
che senza prologhi o preamboli disse di sì
al desiderio mio di avere una pistola.
Tornai così nell'incubo!Tornai da te nel macabro!
Io ti sparavo,Gatto, ti sparavo.Io ti sparavo appassionato.
E mi lasciavi graffi e perle sulla mia pelle,pelle,pelle!



Album che contiene Graffi e Perle

album Graffi e Perle - Camillorè
Graffi e Perle 2012 - Cantautore, Rock, Folk OTRlive, Universal

Guarda il video Vai all'album

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    aggiungi ai tuoi preferiti