Quali kiwi?

Gianni Carlin

2019 - Rock, Psichedelia, Progressive

Descrizione

Il secondo album del Campo Magnetico ricalca le sonorità del debutto del 2016, fatte da influenze come Jethro Tull (per il flauto, principalmente), Black Sabbath, Kyuss, Hawkwind, primi Pink Floyd e altro.
9 tracce in totale, 3 canzoni e 6 strumentali, con vari cambi di tempo e atmosfera, alla ricerca di qualcosa di diverso (nuovo è molto difficile al giorno d'oggi) dal solito gruppo rock.

Credits

Gianni Carlin - flauto, voce, glockenspiel, monotron
Emmanuele Burigo - chitarra elettrica
Antonio Nabari - basso
Enrico Tormen - batteria

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia