Friedrich Cané & Giacomo Marighelli - Testo Lyrics Il motore immobile

Descrizione Il motore immobile

Ecco la nuova vita giungere, come se fosse sempre stata lì, già vissuta in ogni istante di respiro, nonostante il concetto di vita nel motore immobile ancora non esista. L'alba apre la giornata e noi ne veniamo travolti da una piccola rinascita, come la carta numero XX dei tarocchi (Il Giudizio) in cui qualcosa prende vita: in questo caso la relazione di coppia va verso la realizzazione personale. Era il 21 Giugno e, nella solitudine, il protagonista bevendo un caffè scrive della sua amata sul proprio taccuino, come fosse lì accanto anche nei momenti di distanza. Tutto ruota nella sua immobilità.

Testo della canzone

L'alba cresce il nuovo giorno
mi riempio di domande senza risposta
immobile terreno mi sorregge
tu mi abbracci
io consolato

Nulla si crea nulla si distrugge
preghiera senza sforzo
ruota tutto
il tutto
nella sua immobilità
non credo più a niente
conosco solo
la polvere negli occhi
scende lacrima di consapevolezza
la forza di noi due
la stabilità infastidisce
crea equilibrio
rompe il suono
come se davanti lo specchio
mi specchio veramente
chi e come
perché e dove
ti bacio senza dolore
solo chi ci compone
lo sa
lo sa
lo sa

21 Giugno
le rondini se ne sono andate
nel silenzio
mi siedo nel caffè
solitario sfoglio foglio
appunti
ti penso
svanisco dentro
la penna dirige cielo
il canto
in volo
intorno

Album che contiene Il motore immobile

album Del movimento dei cieli - Friedrich Cané & Giacomo MarighelliDel movimento dei cieli
2015 - Trip-Hop, Rock, Electro New Model Label, La cantina appena sotto la vita
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati