Descrizione a cura della band

21 canzoni per vibrare in sintonia con l'Universo. Questo è Bio Logic il nuovo disco di Capone & BungtBangt la band pioniera del'Eco Music mondiale. Per il decennale della band, che è tra le prime al mondo a fare musica ad impatto zero grazie all'esclusivo utilizzo di strumenti fatti con materiali riciclati, è stata prodotta una raccolta di brani che ne riassume il percorso musicale e creativo. In risalto da un lato le qualità compositive di Capone che con testi e canzoni propone la sua visione fuori dagli schemi e dalle mode, descrivendo il mondo reale e le sue contraddizioni in una lettura poetica e costruttiva. Dall'altro la creazione di un sound del tutto innovativo che porta nuova linfa al linguaggio musicale. Capone & BungtBangt sono degli innovatori, un po' come i dj negli anni '80, sono musicisti, polistrumentisti che si autocostruiscono strumenti impossibili ma poi suonano canzoni in un linguaggio dichiaratamente popolare, semplice e fruibile dalle masse.
In questo meltin' pot di canzoni, suoni, contenuti e contaminazioni stilistiche (reggae, funky, pop, hip hop, techno, jungle tutto impastato con una buona dose di napoletanità) si coglie sempre un senso profondo, il sentirsi parte del Tutto. Bio Logic è il concentrato di un'idea precisa: la ricerca della ri-evoluzione (Project ReEvolution, Sciakkallakka, Parafulmine, Black). La consapevolezza che la musica è il miglior strumento per comunicare un concetto semplice eppure così poco intimamente condiviso, quello di rievolverci senza strappi violenti ma con una crescita comune che passi attraverso l'ecologia (Lisca di Pesce, Respirare, Blokko del Traffico, Junk Music, Dura Lex), l'arte (Un'Altra Canzone d'Amore), l'amore (6, Come il Sole, Luce Bagnata, C'era una Volta) , l'uguaglianza (Uaiò, Bianca, Crack, Bello). Un utopia? Forse, ma come canta Capone “non si può vivere senza avere un sogno”.
In Bio Logic ci sono tanti brani collegati ad iniziative a sfondo sociale. Nello specifico Blokko del Traffico è diventato inno della Critical Mass. Project ReEvolution, è l'inedito scritto da Capone e Francesco Sondelli per finanziare ManiTese in attività educative e creative nei quartieri a rischio di Napoli e Città del Guatemala. Un'Altra Canzone d'Amore, il cui video è stato realizzato grazie alla collaborazione con il Madre, museo d'arte moderna di Napoli, ha l'intento di sottolineare il valore della cultura e smontare quella di plastica imposta dal mercato. Chell' che è Stato è il tema di Ciro, segmento italiano del film All the Invisible Children prodotto dall'UNICEF e realizzato grazie al contributo di sette grandi registi (Spike Lee, John Woo, Emir Custurica, Ridley Scott, Madley Sheff, Katia Lund, Stefano Veneruso).
Anche la copertina ha qualcosa di speciale. E' realizzata da Francesco Salvati, illustratore scelto dalla Autodesk per presentare a milioni di utenti SketchBook Pro il nuovissimo programma grafico per iPad che permette di disegnare con le dita direttamente sul touch screen e che per la prima volta è stato utilizzato per creare una copertina di un disco.
Capone & BungtBangt hanno una storia di ricerca artistica ed impegno sociale che dura da dieci anni e che ha fatto in modo che la loro musica, oltre ad aver profuso buone vibrazioni a tutti, sia stata utilizzata come materiale didattico nelle scuole, nelle università, nei musei e nei conservatori.
Bio Logic è il concentrato di tutto questo, un viaggio in un mondo dalle tantissime sfumature che non si esaurisce al primo ascolto, ed allora …. buon viaggio!

Credits

Testi e musiche Maurizio Capone
mastering Max Pone al Godfather Studio
assistente Puccio Anatrella
cover art Francesco Salvati
prodotto da Sciarap muzik in collaborazione con Arealive
i testi delle canzoni li trovate su www.caponebungtbangt.com

Special thanx:

Francesco Sondelli, Edoardo Cycelin, Marco Apolloni, Alessia Brancaccio, Luca Nottola, Eugenio Ottieri, Teta Pitteri, Umberto Chiaramonte, gli ex BungtBangt, Nello Salvati, Dragon Lorai, Giovanni Nicois, Fabiana Grassi, Peppe Rondelli, Ninni Battarino, Peppe Catalano, Remo Minopoli, Francesco Lucca, Ruth Kunstadter, Yeni Yohana, Maribel Atoche, Gigi De Rienzo, Angelo Martina, famiglia Leone

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati