Carlomagno - Testo Lyrics La barba di Bakunin

Credits La barba di Bakunin

Testo e musiche di Salvo Ricceri

Testo della canzone

Ed è lungo e buono Luglio
coi sonagli appesi ai rami
ma non riesco a riposare
e mi consumo canticchiando.
per quanto poi in un letto
so difendermi un pò meglio
per quanto poi in un letto,
dentro al letto, ti ho accanto.

Poi in serata e senza buio
viene un uomo che conosci
con in tasca banconote
e poi del pane e del cemento.
che ti scopa non lo dici
per non farmi un complimento
ma tutto questo Alice
non dovrà saperlo.

Bakunin sul molo,
ce lo puoi trovare ancora
a separare il fiato
dai granelli di caffè
Ha la mia stessa età,
o l'età che potrei avere
se solamente avessi più cura di me.

Con lo sguardo grigio-fumo
di chi si è svegliato appena
inseguiamo radiosveglie:
tu hai l'affetto ancora in forno.
Se ho la nuasea e non sto in piedi
a furia di ruotarti intorno
Non badarci, non è il caso,
qualcun'altro lo farà.

Contravvenendo ai patti
alzo la tua gonna e guardo
per saziarmi di un bel sorso
di divieto e verità
ma tuo padre e i suoi divani
mi hanno già bendato il volto
E ad Alice tutto questo
mai nessuno lo dirà.

Bakunin giù in piazza
ce lo puoi trovare ancora
a vomitare gioia
sulla tavola del re
Ha la mia stessa età,
o l'età che potrei avere
se solamente avessi più cura di me.

e se non saremo soddisfatti,
non temere il peggio bimba mia
ho da qualche parte lo scontrino,
questi anni sono ancora in garanzia.

e se peserà la prigionia
di un presente senza alcun rinnovo
sceglierò le più belle catene
da intonare al tuo vestito nuovo

Album che contiene La barba di Bakunin

album Nuova Enigmistica Musicale Tascabile - CarlomagnoNuova Enigmistica Musicale Tascabile
2014 - Cantautore, Lo-Fi, Alternativo
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati