Carmine Torchia - Ascolta e Testo Lyrics A fine mese

Brano

00:00
 
00:00

Credits A fine mese

Carmine Torchia | voci, cori, basso, drum machine
Peppe Fortugno | elettriche
Roberta Cartisano | synth
Pat Legato | synth, fxs

Testo della canzone

E l’alba arriva ogni mattina, suona la sveglia e vai in cucina, la caffettiera è un reggimento, esce il caffè, ti muovi a stento. Che novità al telegiornale?! È un fotti-fotti generale. Gli anni ’60 erano d’oro e pensi che non hai il lavoro.

Ho trent’anni appena, salto pranzo o cena. Figli di puttana… e l’Italia frana. Rughe sul mio viso, neanche più un sorriso. Sono solo spese quelle a fine mese.

La sera arriva e sei in cucina, ma questa volta è la benzina ad aumentare all’improvviso, sarebbe questo il paradiso? E le bugie del malgoverno spruzzano nebbia a quest’inferno: fanno gli eroi a modo loro e intanto qui non c’è lavoro.

Ho trent’anni appena, salto pranzo o cena. …]

Sessant’anni appena, mangio solo a cena. Figli di puttana… e l’Italia frana. Rughe sul mio viso, triste è il mio sorriso. Sono solo spese quelle a fine mese.

Album che contiene A fine mese

album Bene. - Carmine TorchiaBene.
2013 - Pop Audioglobe
Guarda il video Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati