Tre lustri di lavoro costante per una band che ha fatto dell’impegno sociale il fulcro attorno al quale ruota la propria creatività.
12 produzioni tra album e progetti speciali; questo il percorso discografico di uno tra i gruppi più coerenti della nostra scena.
A dar man forte al nucleo, operativo dal lontano ‘99, un nugolo di musicisti, attori e artisti di vario genere. Tra i tanti, Patti Smith, negli ultimi anni li ha eletti tra le sue assolute preferenze italiche: nel 2011, a certificazione di quanto accaduto durante la loro condivisione dei palchi a Firenze, Milano, Bolzano e Parigi nell’anno precedente, (per sostenere la causa di Emergency, alla quale va devoluto l’intero provento della vendita del CD) è stato pubblicato da Emergency, Seeds in the wind, straordinario documento dell’incontro artistico e umano tra la Casa del Vento e Patti Smith, accompagnata dal suo ormai storico chitarrista Lenny Kaye; cinque canzoni tra pace, tenerezza, giustizia e poesia.
Dopo aver collaborato con lei alla realizzazione di Seneca e Costantine’s Dream – inclusi in Banga – si sono ritrovati il 26 Luglio 2012, prima all’interno della Basilica di San Francesco di Arezzo per un reading ispirato all’opera di Piero Della Francesca e in serata a Montevarchi (AR), dove Patti Smith ha condiviso con 4 brani il concerto della Casa Del Vento per il Festival Oriente / Occidente. L’avventura live si è ripetuta pochi giorni dopo in Piazza del Campo a Siena (31.08.2012).
Per non perdere il filo di questa trama collaborativa, Lenny Kaye partecipa anche nella title track di Giorni dell’Eden che Mescal pubblica Martedì 27 Novembre 2012.
Oltre al sopracitato guitar-man, in questo nuovo album, ritroviamo il sempre fedele Francesco “Fry” Moneti (MCR), oltre al rapper marocchino Youss Yakuza, Francesco Chimenti (Sycamore Age), Daniele Sanzone (A67) e Violante Placido aka Viola.